Sclerosi Multipla, ha preso avvio la campagna di sensibilizzazione #ApriGliOcchi

0
350

Ha preso avvio lo scorso 12 aprile la campagna “ApriGliOcchi – La sclerosi multipla non conosce le buone maniere”, nata per sensibilizzare riguardo una patologia autoimmune che spesso non si vede ma rende molto difficili anche i più semplici gesti quotidiani di chi ne soffre.

L’iniziativa è stata promossa da Roche con il patrocinio di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), ed è simboleggiata da un “abbraccio” tra due dita incrociate con un sorriso disegnato, come veicolo di emozioni e di messaggi positivi: gli utenti, fotografando quest’immagine, potranno esprimere la loro adesione alla campagna. Fulcro dell’iniziativa è tuttavia un video il cui titolo dà il nome alla campagna stessa. Protagonista del video è una ragazza affetta dalla patologia che, durante diversi momenti della sua quotidianità subisce alcuni inaspettati “dispetti” da parte della gemella “invisibile” agli occhi degli altri, che raffigura proprio la sclerosi multipla. La protagonista trova un muro di indifferenza di fronte a sé, che si sbriciola di fronte alle buone maniere di un tassista che, andando oltre le apparenze, la aiuta a salire in auto. Il filmato mette dunque in scena da un lato l’invisibile invadenza della sclerosi multipla, e dall’altro l’importanza di guardare agli altri con occhi diversi. Il video è stato diffuso attraverso la pagina Facebook della campagna, il canale Youtube di Roche, e la community di Friendz, startup di digital marketing.

In Italia oggi sono circa 110.000 le persone affette da sclerosi multipla, diagnosticata nella maggior parte dei casi tra i 20 e i 40 anni, con una diffusione doppia nelle donne.. Il costo medio annuo per persona con SM ammonta a 45.000€ per un totale di circa 5 miliardi di euro all’anno in Italia.

«Oggi sono disponibili numerosi farmaci che permettono a noi neurologi di dare una risposta sempre migliore alle migliaia di persone che visitiamo nei nostri centri. La ricerca è comunque sempre attiva, e arrivano sempre nuove terapie efficaci e sicure, che agiscono in modo mirato sul sistema immunitario», ha spiegato Giancarlo Comi, direttore del Dipartimento Neurologico e dell’Istituto di Neurologia Sperimentale (INSPE) presso l’Istituto Scientifico San Raffaele, Università Vita e Salute di Milano.

«È fondamentale che tutti siano informati in modo serio e corretto sulla sclerosi multipla, per poter sfatare falsi miti da un lato, e riconoscerne i sintomi invalidanti dall’altro. È questa la battaglia che AISM porta avanti da sempre», ha commentato Roberta Amadeo, past president nazionale di AISM.

Maurizio de Cicco, presidente e amministratore delegato di Roche in Italia ha invece spiegato che «con questa campagna di sensibilizzazione si è voluto lanciare un messaggio sociale: siamo convinti che il nostro contributo come azienda impegnata nelle neuroscienze non debba limitarsi a rendere disponibile un nuovo farmaco, ma debba andare oltre, pensando al contesto in cui operiamo e alle condizioni in cui vivono le persone con SM. La ricerca deve andare di pari passo con una maggiore conoscenza e sensibilità sociale».

«La tecnologia digitale applicata alla salute aiuterà sempre più a ridurre l’asimmetria delle informazioni a disposizione del medico rispetto a quelle a disposizione del paziente, e a permettere anche una maggiore conoscenza rispetto ad alcune patologie che fino a pochi anni fa interessavano solo pazienti e addetti ai lavori. Rientrano in questo contesto campagne di sensibilizzazione come questa», ha dichiarato invece Luca Pani, CHMP and SAWP Member European Medicines Agency (EMA), Department of Psychiatry and Behavioral Sciences, University of Miami.

Cecilia Nostro, co-founder di Friendz, ha infine affermato che «questo progetto ci ha appassionato e dato soddisfazioni enormi sin dall’inizio. #ApriGliOcchi è un messaggio vero e spontaneo, che siamo felici di poter condividere e siamo sicuri verrà recepito e ripetuto a gran voce da tutta la community di Friendz».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here