Lo studio Deliver 2 mostra la riduzione dei casi di ipoglicemia nel passaggio all’insulina Toujeo

0
157

Toujeo® (insulina glargine 300 unità/ml), nell’ambito del passaggio da un’altra insulina basale nei pazienti con diabete di tipo 2, permette una maggiore riduzione dei casi di ipoglicemia rispetto al passaggio a un’altra terapia, senza comprometterne il controllo glicemico. È quanto emerso dallo studio Deliver 2, condotto da Sanofi e presentato nel corso del congresso annuale dell’Endocrine Society ad Orlando (Endo 2017).

Lo studio ha analizzato le cartelle cliniche elettroniche di 1.894 pazienti provenienti dal database Predictive Health Intelligence Environment (Phie). I pazienti inclusi erano soggetti adulti con diabete di tipo 2 trattati con insulina basale e i dati riguardavano i 12 mesi precedenti (baseline) e i 6 mesi successivi (follow-up) al passaggio al trattamento con Toujeo o con un’altra insulina basale. Lo studio ha utilizzato un modello basato su coorti appaiate per caratteristiche demografiche e cliniche e ha analizzato i dati di 947 pazienti passati a Toujeo e di 947 passati a un’altra insulina basale e ne ha esaminato la variazione di HbA1c e l’incidenza dei casi di ipoglicemia correlati agli accessi al pronto soccorso o ai pazienti ricoverati.

I pazienti passati alla terapia con Toujeo hanno registrato, dopo 6 mesi, il 33% di casi di ipoglicemia in meno rispetto a chi ha optato per un’altra insulina basale, e il 48% dei casi in meno degli eventi ipoglicemici correlati agli accessi al pronto soccorso o al ricovero.

«Il dato più significativo che emerge da questo studio è proprio il minor numero di eventi di ipoglicemia correlati a visite al pronto soccorso o per ricovero», ha commentato Lawrence Blonde, direttore della Diabetes Clinical Research Unit al Frank Riddick Diabetes Institute dell’Ochsner Medical Center di New Orleans e coautore dello studio Deliver 2.

«Sanofi è molto impegnata nel proporre studi in grado di combinare ampie popolazioni e modalità d’interazione tra i professionisti della salute e i pazienti nella pratica clinica quotidiana con una metodologia rigorosa di sviluppo clinico. A tal proposito, il nostro programma di studi randomizzati di Real Life ci offrirà ulteriori evidenze sull’efficacia di Toujeo nella pratica clinica standard», ha spiegato Riccardo Perfetti, head of Global Diabetes Medical Team di Sanofi.

Questi studi osservazionali completano il programma di sviluppo clinico di fase 3 Edition, che comprende tre studi randomizzati e prospettici con Toujeo basati sulla pratica clinica quotidiana. Questi studi coinvolgono più di 4.500 persone con diabete di tipo 2 negli Stati Uniti e in Europa che iniziano un trattamento con insulina basale o che passano da un’altra insulina basale a Toujeo, e oltre ai dati tecnici registreranno anche il feedback sul grado di soddisfazione dei pazienti per il trattamento e sulle loro esperienze ipoglicemiche, e i dati relativi all’impatto sull’uso delle risorse sanitarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here