A Seminar la Buona Pianta, festival per progettare un futuro sostenibile

0
345

A Seminar la Buona Pianta è giunta alla sua settima edizione a riprova di come sia stata una scelta di grande impatto per diffondere informazioni e soprattutto consapevolezza sui temi legati al rapporto uomo-natura.

Con la direzione artistica di Giovanna Zucconi e con il contributo di scrittori, artisti, musicisti, scienziati ed economisti, il festival di Aboca si pone l’obiettivo di “seminare”, innaffiare e far crescere la convinzione condivisa di quanto sia importante un nuovo equilibrio tra uomo e natura e quanto sia necessario l’impegno di tutti per il bene comune. Quest’anno il festival avrà come parola chiave la parola “Insieme”.

Un rito condiviso

La partecipazione attiva delle persone sarà, infatti, ancora più importante, per dare vita alla lettura collettiva dell’enciclica Laudato Si’ che si terrà sabato pomeriggio 29 settembre in una sorta di rito condiviso. Ogni partecipante, iscrivendosi attraverso il sito web potrà leggere un breve brano di questo testo sulla “cura della casa comune”.

Sempre attraverso il sito www.labuonapianta.it ogni persona potrà inoltre calcolare le emissioni di CO2 dei propri mezzi di trasporto e compensarle piantando alberi attraverso l’iniziativa “Adotta una pianta”.

I temi del festival

A incontri di natura filosofica ed economica, che quest’anno verteranno attorno ai concetti di impresa responsabile, sostenibilità e società benefit, si alternano momenti ludici-informativi che uniscono arte, scienza, spettacolo e divertimento. Protagonisti del festival A Seminar la Buona Pianta ci saranno artisti e musicisti, scienziati e imprenditori. Tra gli ospiti ci saranno Michele Serra e Carlo Petrini, Banda Osiris e Alexian Santino Spinelli, i filosofi Tim Morton e Telmo Pievani.

Festival A Seminar la buona pianta 2017
Un momento della rassegna del festival A seminar la buona pianta della scorsa edizione

Un impegno che continua

Dal festival sono nati spettacoli come “Non ci sono più le quattro stagioni” con Luca Mercalli e la Banda Osiris e “Botanica” con i Deproducers e Stefano Mancuso. Produzioni che contribuiscono a disseminare i valori sostenuti da Aboca nelle repliche, tenute in varie città italiane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here