Carosio (Fenagifar): “Il farmacista 2.0? Deve sapersi mettere in gioco”

0
413

Carolina Carosio, vice presidente Fenagifar e presidente Agifar Savona, non ha dubbi sui requisiti che deve avere il farmacista nello scenario attuale: “Chi decide di fare il farmacista oggi lo fa perchè vuole mettersi in gioco in una realtà tutta da scoprire”.

Secondo la giovane farmacista, intervenuta al Focus Meeting di Tecniche Nuove, è necessario che chi intraprende questa professione oggi abbia maggiori competenze sia a livello medico sia a livello delle nuove tecnologie utili alla gestione della farmacia del futuro.

Carolina Carosio, vice presidente Fenagifar e presidente Agifar Savona

“Il farmacista 2.0 deve essere meno statico rispetto al passato”, aggiunge Carosio, “aprirsi a nuove possibilità lavorative, spostarsi, ampliare quelle competenze prettamente universitarie che non sempre garantiscono la specializzazione oggi richiesta alla figura professionale del farmacista”.

Leggi anche:

Farmacia e futuro, la voce dei giovani professionisti

Petrosillo (Fenagifar): “La professionalità non può essere comprata dal capitale”

Boldini (Fenagifar): “I giovani farmacisti hanno voglia di reagire”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here