Come realizzare un efficace programma fedeltà

0
867

Per fidelizzare i clienti, o per attirarne di nuovi, molte farmacie ricorrono ai programmi di fidelizzazione. Se non sono creati con un certo criterio, però, questi strumenti di business sono poco utili. Ecco qualche consiglio per renderli efficaci

Una delle attività più impegnative per qualsiasi imprenditore è quella di trattenere e premiare i clienti abituali. In questo può essere di grande aiuto l’implementazione di un buon programma fedeltà, che induce i clienti a tornare. I programmi di fidelizzazione hanno guadagnato popolarità perché è molto più facile fare felice un cliente esistente e incentivarlo a tornare piuttosto che persuadere un nuovo cliente a entrare in negozio. Inoltre, un programma di fidelizzazione consente di costruire un bene molto prezioso per la vostra azienda: un database che vi fornirà informazioni utili, come il numero di clienti che entrano nella vostra farmacia, quanto stanno spendendo e quali sono le loro abitudini di acquisto. Ma come si realizza un programma di fidelizzazione efficace? Vediamolo assieme.

1. Fare branding

Tutto ciò che riguarda il programma fedeltà deve essere personalizzato per adattarsi al meglio alla vostra farmacia. Non deve sembrare che il vostro programma sia ricavato da quello di qualcun altro. Per cui, nel nome, inserite quello della vostra farmacia. Lo stesso vale per la cartellonistica e le brochure: devono essere tutte personalizzate e marchiate. Il branding aiuta i vostri clienti a ricordare che questo programma di fidelizzazione è quello della loro farmacia preferita.

2. Puntare sulla semplicità

Deve essere facile per l’utente capire come il programma funziona e altrettanto facili devono essere gli con obiettivi di ricompensa: guadagnare un punto per ogni euro speso,   ricevere un premio di 10 euro quando si sono raggiunti i 300 punti. Se i vostri pazienti/clienti non hanno ben chiaro come funziona il programma, non lo useranno.

3. Informare la clientela

Non dovete dimenticare di informare i pazienti dell’esistenza di un programma di fidelizzazione. La ragione numero uno per cui le persone non aderiscono ai programmi di fidelizzazione è che non gli è mai stato chiesto di farlo! Per cui assicuratevi di addestrare il vostro staff al programma in modo che possa ‘venderlo’ ai pazienti. In questo senso, ogni volta che i pazienti si recano alla cassa per pagare i loro acquisti, le persone del vostro staff dovrebbero chiedere: “Ha la tessera?” Cercate di creare più opportunità possibili per far iscrivere chi non ha ancora aderito al vostro programma.

4. Fare marketing aggiuntivo

Dovete avere un programma che sia onnicomprensivo, non solo pensato come sistema per la fidelizzazione ma come marketing totale. Sulla base delle informazioni ricavate dal vostro database, potete inviare ai vostri pazienti offerte speciali via e-mail o dar vita a iniziative di direct mail per incrementare il vostro giro d’affari. Qualche esempio?

  • stabilite per i nuovi iscritti un premio di benvenuto o inviate a chi fa già parte del programma uno sconto di 5 euro su un acquisto di 25, da utilizzare durante il mese del loro compleanno;
  • offrite il doppio dei punti agli anziani che effettuano un acquisto in un determinato giorno della settimana;
  • organizzate promozioni speciali durante determinati periodi dell’anno (soprattutto quelli in cui le vendite solitamente sono più contenute;
  • riservate per i fan su Facebook un’offerta speciale se si iscrivono al programma fedeltà;
  • create iniziative particolari per determinati segmenti dei vostri pazienti, attuali o potenziali.

5. Non trascurare i clienti persi

Periodicamente date un’occhiata al vostro database e verificate se determinati pazienti non sono entrati nella vostra farmacia per un certo periodo di tempo. Per farli tornare, inviategli una promozione speciale o un’offerta molto accattivante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here