Consigli utili per il trattamento dell’ipotiroidismo

0
605

L’ipotiroidismo è un disturbo endocrinologico molto diffuso che predilige il sesso femminile: quando la tiroide funziona poco si assiste a un rallentamento generale di tutto il metabolismo, con aumento di peso, perdita della forza muscolare, cattivo trofismo di cute e capelli. Il disturbo solo in Italia colpisce circa 5 milioni di persone: le linee di consenso aiuteranno a gestirlo al meglio.

donna che assume una compressa

Una volta fatta la diagnosi del disturbo l’unica cura possibile è l’assunzione, a vita, dell’ormone tiroideo: se tale terapia non viene seguita come dovrebbe, la tiroide non riacquista la sua piena funzionalità. Per questo motivo gli esperti dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME) in sinergia con quelli dell’American Association of Clinical Endocrinologist hanno elaborato un documento di consenso che ha il compito di stabilire cosa è più corretto fare per i pazienti con ipotiroidismo, tenendo conto anche del loro stile di vita e delle loro preferenze.

Di fronte a un paziente con ipotiroidismo che evidenzia una particolare instabilità nei valori ormonali, per esempio, non è sufficiente modificare solo il dosaggio giornaliero, ma bisogna valutare attentamente anche la sua compliance alla terapia. Per molti pazienti, infatti, è difficile assumere la compressa di levotiroxina mezz’ora o un’ora prima della prima colazione; molti l’assumono e fanno colazione, senza rispettare l’intervallo consigliato.

Il passaggio alle formulazioni liquide o in capsule molli, può minimizzare questo problema, come pure queste nuove formulazioni permettono un migliore assorbimento della levotiroxina anche nei pazienti celiaci o a quelli documentatamente intolleranti al lattosio. Queste linee guida consigliano, inoltre, che dopo ogni aggiustamento posologico o nella forma farmaceutica per il trattamento dell’ipotiroidismo bisognerebbe eseguire il controllo del TSH ematico dopo 4 settimane: il giorno del prelievo sarebbe buona norma assumere la levotiroxina dopo il prelievo e non prima.

Guglielmi R., Frasoldati A., Zini M., Grimaldi F., Gharib H., Garber JR., Papini E., Italian Association of Clinical Endocrinologists (AME) statement endorsed by the Aace Italian Chapter replacement therapy for primary hypothyroidism a brief guide for clinical practice. Endocr Pract. 2016 Aug 2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27482609

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here