È Stefano Vella il nuovo presidente Aifa

0
262

Direttore del Centro nazionale Salute globale dell’Iss, Stefano Vella è stato nominato Presidente AIFA. Il mondo della farmacia si unisce al coro delle congratulazioni

È stato indicato dalla rivista Science tra i dieci più importanti del mondo per la qualità delle ricerche sull’HIV/AIDS. Stefano Vella, direttore del Centro nazionale Salute globale dell’ISS, è stato il prescelto dal Ministro della Salute Lorenzin della rosa presentata dalle Regioni che vedeva, oltre a Vella, anche Giuseppe Remuzzi, scienziato di fama del Mario Negri, e Carlo Gaudio, cardiologo romano nel cda di Aifa.

Vella è stato dunque nominato il 30 marzo presidente del Consiglio d’Amministrazione dell’AIFA, e ha speso le prime parole di ringraziamento proprio verso il Ministro: “Desidero esprimere il mio più sincero ringraziamento al Ministro della Salute per avere indicato il mio nome, e tutti i rappresentanti della Conferenza Stato – Regioni che con il loro apprezzamento hanno condiviso la scelta che mi porta oggi alla presidenza dell’Agenzia italiana del farmaco. Chi mi conosce sa che ho dedicato tutto il mio impegno professionale alla ricerca e alla sanità pubblica. Considero questo incarico un grande onore e farò di tutto per averlo meritato quando sarà tempo di bilanci. Da domani affiancherò con tutta la dedizione possibile il direttore generale Mario Melazzini, i nuovi colleghi del consiglio d’amministrazione e il personale dell’Agenzia, tutti insieme impegnati per mantenere equo e sostenibile il nostro grande sistema sanitario nazionale”.

Sono seguiti quindi apprezzamenti e congratulazioni da tutte le principali associazioni di categoria, e il comparto del farmaco non è stato da meno. “A nome di tutti i farmacisti mi congratulo con il professor Stefano Vella per la sua nomina alla presidenza dell’Agenzia del farmaco” ha dichiarato il Senatore Andrea Mandelli, presidente della FOFI. “Con il suo arrivo al fianco del Direttore generale, professor Mario Melazzini, il nostro ente regolatorio può affrontare a ranghi completi le importanti questioni sul tappeto: governance farmaceutica, gestione dell’innovazione e le altre che sono ai primi posti nell’agenda politico-sanitaria. Sono certo che il professor Vella replicherà all’AIFA l’ottimo lavoro svolto alla guida del Dipartimento del farmaco dell’Istituto superiore di sanità”.

Anche Federfarma, per conto del suo Presidente Annarosa Racca, come Mandelli, ha unito alle congratulazioni per l’incarico anche due battute sull’impegno atteso per la farmacia pubblica: “Al neopresidente Vella formulo i migliori auguri di buon lavoro e confermo la piena disponibilità delle farmacie a collaborare con l’Agenzia del Farmaco nell’interesse della collettività e in particolare per tutelare la salute dei cittadini più fragili, quali malati e anziani. Auspico che l’Aifa, sotto la competente presidenza di Stefano Vella e con la grande professionalità del Direttore Mario Melazzini, riesca presto a risolvere i problemi ancora insoluti della farmaceutica pubblica, a cominciare dallo sfoltimento del Pht di tutti i farmaci di uso ormai consolidato che possono essere tranquillamente distribuiti in convenzionata, con un consistente ridimensionamento della distribuzione diretta, operando in una ottica di maggiore omogeneità dell’assistenza farmaceutica assicurata sul territorio e di un piu’ razionale utilizzo delle risorse.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here