Digital marketing, perché la farmacia dovrebbe puntare sui video

0
1751

Sui canali digitali di una farmacia non possono mancare i video, la cui efficacia come strumenti di digital marketing è ampiamente confermata da dati e statistiche

Le farmacie devono tenere conto della tendenza che vede i video come affermati strumenti di digital marketing. Oggi, una piattaforma come YouTube permette di avere delle informazioni sui fruitori dei propri video davvero interessanti per un’azienda, un’istituzione e, quindi, anche per una farmacia che vuole conoscere meglio i propri clienti e migliorare la qualità dei propri servizi.

Il blog Red ha raccolto alcuni dati relativi alla fruizione dei video nel 2017:

  • entro il 2020 l’80% dell’intero traffico internet sarà costituito dalle visualizzazioni di video
  • su Facebook sono caricati 8 miliardi di video al giorno
  • più del 50% dei video sono visualizzati da dispositivi mobile
  • il 70% dei millennial è propenso a guardare il video di un’azienda prima di acquistare

Secondo Cisco, invece:

  • nel 2019 il 72% del traffico mobile sarà dato dai video online
  • l’utilizzo della parola ‘video’ nell’oggetto della mail, porta il 19% delle persone ad aprirla e a leggerla
  • il 52% dei consumatori afferma che guardare il video di un prodotto li fa sentire più tranquilli nell’acquisto online

Come iniziare  su YouTube

È bene premettere che l’ideale è sempre farsi aiutare da un professionista video e/o da un esperto digital ma se non si ha un budget dedicato a disposizione si può comunque iniziare da soli per poi professionalizzarsi in una seconda fase. Senza budget e con le potenzialità dei dispositivi mobile moderni, si può iniziare con l’attrezzatura che si ha a disposizione. Uno smartphone e una lampada possono creare il primo set. Un corso sul software di editing di YouTube possono permettere di migliorarsi.

La brevità del video è fondamentale. Non bisogna poi dare l’idea di essere da soli: presentare lo staff è un ottimo contenuto video per raggiungere questo obiettivo.

Chiaramente è necessario concentrarsi su temi sanitari o comunque legati alla salute (corrette abitudini alimentari per i pazienti diabetici, ad esempio).

Si tenga presente, infine, che essendo YouTube di proprietà di Google, tutti i contenuti multimediali caricati sulla piattaforma video sono ottimizzati per essere trovati sul noto motore di ricerca.

Leggi anche:

Engagement del paziente-cliente: perché essere su Facebook

Farmacia e social network, le possibilità offerte da LinkedIn

Leggi l’articolo completo sul numero di febbraio di Tema Farmacia

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here