Integrazione nutrizionale e il consiglio alimentare

2
807

nutraceutici integratoriIl corso Ecm di Tema Farmacia, per la seconda parte del 2015, riguarda l’integrazione nutrizionale e il consiglio alimentare in farmacia, un argomento quanto mai attuale, sul quale c’è molta informazione, ma non sempre fondata su basi scientifiche. D’altronde “si può dire che la nutraceutica è una disciplina relativamente recente, che nei corsi di studio, soprattutto fino a qualche anno fa, non era contemplata e questo, spesso, comporta che il farmacista – a meno che non sia un giovane laureato – non sia formato su questi aspetti”, spiega Maria Daglia, dal 2002 ricercatrice presso il dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università di Pavia, dove coordina anche il master di II livello in Prodotti Nutraceutici e responsabile scientifica del corso insieme a Stefano Govoni, ordinario di Farmacologia a Pavia dal 1994 e direttore del dipartimento di Farmacologia sperimentale e applicata. Tuttavia “la nutraceutica è sicuramente una disciplina che si svilupperà sempre di più nei prossimi anni, in quanto corrette nutrizione e integrazione possono sicuramente migliorare il benessere generale della persona, per esempio possono migliorare la risposta del sistema immunitario”. Infatti se “fino a qualche anno fa si usavano gli integratori (in pratica vitamine o sali minerali) solo per supplire a un’eventuale carenza dovuta a vari fattori, tra cui le diete “pazze”, oggi a questo impiego se ne è aggiunto un altro e cioè “fornire altri nutrienti e componenti alimentari biologicamente attivi, che svolgono cioè delle funzioni fisiologiche sul nostro organismo e che aiutano a mantenere o migliorare lo stato di salute complessivo dell’individuo a seconda delle sue particolari esigenze. Infine, ancora più recentemente si sta profilando un ulteriore impiego cioè quello di affiancare gli integratori alla terapia. Gli integratori sono alimenti dal punto di vista legislativo, non possono pertanto in alcun modo vantare effetti terapeutici, tuttavia migliorando alcune funzioni fisiologiche possono rafforzare l’organismo. Quindi il moderno impiego che si prospetta per gli integratori alimentari è quello di affiancarli alle terapie farmacologiche a tutto vantaggio del paziente il quale potrà rispondere meglio alle terapie stesse se avrà un migliore stato nutrizionale, anche nel caso di malattie importanti quali quelle cardiovascolari, neurodegenerative o oncologiche”. In questo caso, naturalmente l’intervento del medico è fondamentale, in quanto ci potrebbero essere delle interazioni tra alimenti (integratori alimentari) e farmaci, “ma è necessario che anche il farmacista possa ottenere informazioni indipendenti e scientificamente rigorose sulle possibili applicazioni e interazioni di alcuni integratori su soggetti che hanno determinate patologie. Questo permetterà di migliorare il servizio offerto in farmacia, fornendo un consiglio esperto e aggiornato.”

6 moduli 20 crediti

Il corso è strutturato in 6 contributi di vari esperti. Si parte dall’introduzione “Nutraceutici e farmaci: interazioni e impiego terapeutico” che riporta il parere autorevole su tale tema di Ettore Novellino, professore ordinario di Chimica Farmaceutica e Tossicologica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, direttore del Dipartimento di Farmacia e coordinatore del Gruppo di ricerca di Alimenti e Nutraceutica del Dipartimento di Farmacia. Gli altri moduli affronteranno altri aspetti delle terapie nutrizionali e delle relative tabelle alimentari in particolare, in relazione a specifiche condizioni: nell’adolescenza, con particolare riferimento all’obesità; durante la gestazione, sia nel caso di gravidanza in salute sia nel caso in cui insorgano patologie tipiche come il diabete gestazionale; nella terza età, con specifico riferimento all’invecchiamento patologico; nell’età adulta in soggetti sani che, per esempio, praticano particolari tipi di sport, oppure in soggetti malati con specifiche patologie, quali quelle oncologiche e la sindrome metabolica.

Potrebbe interessarti anche questo articolo:

Corso di oculistica e corso di nutrizione, 35 crediti ECM per il farmacista

 

 

2 Commenti

    • Gentile dr.ssa Properzi,
      il corso è in modalità Fad, ci sono diverse offerte promozionali legate a questo corso che potrà trovare qui. Un altro che potrebbe interessarle, sulle stesse tematiche, è quello ancora valido fino al 31/12/2015 e che di cui troverà la descrizione qui.
      Cordiali saluti.
      Chiara Cominoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here