Stanchezza vai via

6
11840

omeopatia-granuliL’astenia si manifesta con sintomi non specifici che la rendono di  difficile  interpretazione e definizione, il farmacista deve essere molto attento nel formulare le domande per poter consigliare il giusto rimedio omeopatico

Il termine astenia deriva dal greco “astenos” che significa “privo di forza”. L’astenia o stanchezza è una condizione caratterizzata da debolezza più o meno marcata a livello muscolare e da una diminuzione di energia vitale dell’organismo.

Riconoscere l’origine e la causa dell’astenia è estremamente complesso poiché può essere associata a moltissime condizioni patologiche e no. Quando la stanchezza non ha una causa organica specifica, ma è un chiaro sintomo di un disagio psichico, si parla di nevrastenia. Le persone affette da nevrastenia soffrono di una stanchezza cronica, hanno i movimenti rallentati, disturbi della memoria e difficoltà di concentrazione. La causa può essere una malattia cronica o una patologia acuta. In senso più generale è un importante indicatore di qualcosa che non funziona regolarmente, rappresenta simbolicamente un messaggio del corpo che si “abbandona” e  non riesce più a gestire le energie.

L’omeopatia agisce su più fronti e ogni rimedio inquadra la stanchezza nella sua manifestazione specifica, in particolare offre un rimedio sensibile per ogni tipologia individuale, pertanto, è importante capire la costituzione del soggetto. In questa esposizione daremo un cenno alle tre principali costituzioni calcaree in riferimento ai sintomi specifici, relativi  all’astenia, di ciascun rimedio costituzionale: Calcarea carbonica, Calcarea fosforica e Calcarea fluorica. Inoltre, saranno citati i diversi rimedi omeopatici tipologici, policresti, in riferimento alla specificità della sindrome astenica.

Calcarea carbonica 15-30 CH granuli

Come tipo costituzionale, Calcare carbonica (CC) è un soggetto brevilineo, anemico, ipotiroideo tendente all’apatia con ansia mista ad astenia, soffre di tristezza con una sensibilità marcata. Spesso gli adolescenti CC soffrono di epilessia. Il soggetto CC ha paura del buio, della morte, della malattia, del futuro e una paura caratteristica di diventare  folle. Nei momenti di ansia estrema, CC è preda di una tachicardia e di palpitazioni; nelle donne si manifesta una sospensione del ciclo mestruale (amenorrea secondaria). CC sviluppa tutti i sintomi della sfera emotiva e senza alcun riferimento organico.

Calcarea phosphorica 15-30 CH granuli

Il soggetto Calcarea phosphorica (CP) ha subìto, durante l’infanzia, uno sviluppo e formazione lenta dei tessuti, seguita da  una crescita rapida nel periodo dell’adolescenza.

È un soggetto facilmente irritabile, soffre della cosiddetta cefalea dello studente, si stanca  al minimo sforzo. L’astenia del soggetto CP si manifesta con disturbi psicosomatici, somatizza ogni avvenimento avverso che lo induce in uno stato di apatia e anergia fisica.  Ha tuttavia un forte appetito che lo porta a mangiare voracemente. CP ha spesso le mani fredde e i piedi freddi.

Calcarea fluorica 15-30 CH granuli

Il soggetto Calcarea fluorica (CF) ha una astenia di fondo, si sente sempre stanco  e apatico. È il rimedio della lassità legamentosa, della flaccidità e dell’atonia muscolare. Il soggetto CF La debolezza muscolare lo fa muovere con lentezza e fatica.  La debolezza dei legnanti e la flaccidità muscolare producono nel soggetto CF  ptosi, distorsioni, lussazioni, varici, dito a scatto e alterazioni scheletriche della crescita (scoliosi, cifosi, piedi piatti) e artrosi con rigidità e dolore articolare. I disturbi si aggravano con l’umidità ed i mutamenti atmosferici e migliorano con il calore e il movimento.

Arnica montana 9 CH granuli

Definizione: astenia post traumatica. Arnica montana è il rimedio dell’astenia e stanchezza fisica che conseguente ad uno sforzo fisico. È il grande rimedio dei traumi, fisici ed emotivi. Agisce sia a breve termine, quando alla stanchezza si associano artriti, emorragie, danni neurologici, sia a lungo termine con eruzioni cutanee, depressione, forte prostrazione. L’astenia è accompagnata da un senso di contusione del corpo che migliora stando a riposo e disteso. La prostrazione, la stanchezza fisica conseguente ad un trama o shock, si estende a qualsiasi parte del corpo.

Arsenicum album 9 CH granuli

Definizione: astenia con insonnia. Arsenicum album è il rimedio dell’astenia derivante da esaurimento psico-fisico associato ad uno stato ansioso caratterizzato da inquietudine, malinconia, paure, comportamenti compulsivi e ritualistici. L’astenia si manifesta con prostrazione associata a cefalee e disturbi gastro-intestinali, sonno irregolare  non  ristoratore e disturbato da incubi notturni. Il rimedio agisce sul sistema nervoso migliorando la qualità del sonno e agendo come un tonico che aiuta a ritrovare energia e voglia di vivere.

China rubra 9 CH granuli

Definizione: astenia da perdita di liquidi organici. Il soggetto China manifesta una forte astenia,  il paziente è irritabile, molto sensibile a tutti gli stimoli esterni. La stanchezza è accompagnata da pallore, diarrea, cefalea. È uno dei rimedi indicati per le astenie associate a sindromi anemiche. Il sintomo chiave è la debolezza causata da perdita di liquidi: sangue, sudore, vomito, diarrea e leucorrea.

Cocculus indicus 9 CH granuli

Definizione: astenia con apprensione per il benessere altrui. L’astenia di Cocculus si manifesta con un crollo nervoso dopo un lungo periodo di ipereccitabilità e veglie notturne, ad esempio per motivi di lavoro, per accudire una persona malata o nelle giovani madre durante i primi mesi di allattamento. La tipologia della personalità di Cocculus si manifesta con ipersensibilità per il benessere degli altri, si preoccupa e teme per la salute dei propri cari. Il suo pensiero si fissa su cose sgradevoli, teme per la sua salute e per quella degli altri. L’astenia si associa a torpore, stato confusionale, vertigini con nausea e palpitazioni che costringono il soggetto a sdraiarsi. Si manifesta con una forte atonia muscolare e una debolezza concentrata ai muscoli del collo e della testa.

Ferrum metallicum 5 CH granuli

Definizione: astenia associata ad anemia. Il soggetto Ferrum metallicum è stanco e spossato, non sopporta gli sforzi. È un soggetto pallido, freddoloso, tende alle emorragie, ha palpitazioni e polso accelerato. Ferrum metallicum  è indicato  in soggetti anemici con bassi livelli di emoglobina. È soggetto fortemente sensibile ai fastidi e ai rumori.

Gelsemium sempervirens 9 CH granuli

Definizione: astenia con tremolio e ansia. L’astenia nel soggetto Gelsemium si manifesta con debolezza estrema sia a livello fisico che mentale, questo rimedio agisce anche sugli stati depressivi e sull’ansia. L’ansia di Gelsemium si manifesta con fobie e ansia anticipatoria che portano il soggetto all’esaurimento psico-fisico fino alla paresi. L’astenia è così forte da generare un grossa difficoltà a svolgere le attività quotidiane, questo condizione deprime ancora di più il paziente che peggiora la sua condizione vivendo l’astenia come un limite per la sua vita. La stanchezza si associa a sonnolenza, intontimento, confusione mentale, instabilità e tremori.

Kalium phosphoricum 9 CH granuli

Definizione: astenia da surmenage intellettuale e mentale. Kali phosphoricum è indicato  per  la stanchezza dovuta e conseguente ad un forte e prolungato affaticamento mentale da lavoro intellettuale o da eccessivo studio; è il  rimedio tipico delle persone magre, di costituzione Calcarea phosphorica, freddolose e irritabili. La stanchezza è talmente forte da portare al collasso. Il sintomo si associa a tristezza, depressione, ipersensibilità. Anche il minimo sforzo diventa difficile da sostenere. La sindrome  si aggrava con il movimento e in seguito a qualsiasi tipo di sforzo mentale.

Nux vomica 9 CH granuli

Definizione: astenia da eccessi ed abusi. L’astenia di Nux vomica si manifesta in soggetti sottoposti a ritmi frenetici, stili di vita concitati con mancanza di sonno, abusi alimentari, eccessivo consumo di alcolici e fumo. Il soggetto Nux vomica è irritabile, collerico, fa uso di sostanze stimolanti per recuperare le energie. Si sottopone a ritmi lavorativi troppo faticosi con frequenti collassi legati all’attività frenetica. I sintomi peggiorano al mattino e con l’aria fredda e secca.

Phosphoricum acidum 9 CH granuli

Definizione: astenia da dispiaceri e distacco affettivo. Phosphoricum acidum è il rimedio dell’astenia mentale, è un  soggetto apatico, triste, passivo,  mentalmente e fisicamente esaurito. L’astenia insorge dopo dispiaceri, preoccupazioni o sofferenze logoranti prolungate nel tempo; spesso si manifesta con sintomi concomitanti: acne, sudorazione, perdita dei capelli.

Sepia officinalis L. 9 CH granuli

Definizione: astenia con cambiamenti di umore. La stanchezza di Sepia è associata ad uno stato depressivo caratterizzato da indifferenza e apatia nei confronti di qualsiasi aspetto della vita. Sepia è un rimedio principalmente femminile espressione dei disturbi della menopausa. L’astenia di Sepia nelle donne si manifesta con stanchezza e spossatezza fisica, espressa principalmente durante le mestruazioni e in gravidanza. La stanchezza e affaticamento del soggetto Sepia si svolge con pianto senza motivo apparente,  malinconia, rifiuto della compagnia, sensazione di inadeguatezza e insicurezza. La debolezza si estende anche alle articolazioni che diventano pesanti, soprattutto al risveglio.

Uso e modalità di somministrazione

Tutti i rimedi possono essere assunti nelle diluizioni dalla 5 CH alla 9 CH in granuli, due o tre volte al dì. I rimedi costituzionali vanno assunti in diluizioni non inferiori alla 15 CH o 30 CH due volte al giorno o in somministrazione unica, in tubo dose, ogni 7-10 giorni. In particolare le alte diluizioni sono consigliate anche in dipendenza del conflitto emotivo e l’insorgenza dell’astenia.

Rocco Carbone, farmacista

6 Commenti

  1. Buongiorno dottor Carbone, per le diluizioni 15 CH e 30 CH quanti granuli bisogna assumere per le due volte al giorno?
    Grazie

    • Ovviamente nell’articolo ci riferiamo a diluizioni medio alte per la scuola francese. Per queste diluizioni si consiglia una somministrazione da 3 a 5 granuli sublinguali due volte al dì.
      Cordiali saluti.
      Rocco Carbone

  2. Buon giorno gentile dott.Carbone,
    volevo sapere se si possono prendere due rimedi contemporaneamente e con che dosi per Argentum-Nitricum CH30 e Gelsium CH30?
    La ringrazio anticipatamente per la sua cortese risposta.
    Saluti Manuela

    • Gentile Manuela, la possibilità di assumente più rimedi omeopatici insieme dipende dall’indirizzo di pensiero della scuola di appartenenza. Ovviamente sono per l’assunzione di un solo rimedio gli omeopati unicisti. Argentum nitricum e Gelsium sono due rimedi molto vicini, soprattutto in merito alla sindrome di ansia da panico, anche se diversi nelle modalità. Fatta questa premessa, le consiglio la diluizione alla 30CH per il rimedio più vicino alla tipologia di fondo del soggetto e del simillimum, farei assumere la diluizione alla 9CH il rimedio più sintomatico, assumendoli alternativamente ogni ogni 3/4 ore e facendo in modo che l’ultima somministrazione serale sia il rimedio tipologico. Spero di essere stato esaustivo e resto a disposizione. Rocco Carbone

    • La decisione dipende da quanto coincida il rispecchiamento dei sintomi con la patogenesi del rimedio, quindi quale rimedio si avvicini di più alla similitudine. Certamente Arsenicum album ha caratteristiche costituzionali più accentuate di Argentum nitricum, pertanto, non conoscendo la sindrome specifica, è consigliabile assumere Arsenicum album in diluizioni più elevate (15-30 CH) e Argentum nitricum in diluizioni alla 9 CH, entrambi due volte al dì.
      Rocco Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here