Con CGM Authenticator il login è istantaneo

0

Dinamismo, organizzazione, rapidità: sono le tre parole chiave attorno alle quali ruota il lavoro in farmacia.
Ogni giorno il farmacista si trova a dover affrontare problemi di natura puramente organizzativa e logistica che rischiano di rallentare il suo lavoro e di conseguenza ad avere ricadute negative sul tempo a sua disposizione per un’ottimale gestione dei flussi di clienti/pazienti, a spese della qualità del servizio offerto.
Qualche esempio pratico? Le numerose richieste di password autorizzative dei processi più sensibili durante l’uso di Wingesfar (il più diffuso software gestionale dedicato alle croci verdi), possono rallentare il lavoro, così come il login condiviso fra colleghi, che talvolta può creare intoppi nella gestione del magazzino. O ancora, le stampe di login e barcode, ritagli e plastificazioni manuali, che sottraggono tempo prezioso tendendo poi a usurarsi dopo poco tempo.
Per ottimizzare i tempi e rendere più fluido e al tempo stesso sicuro il lavoro dei farmacisti,, CompuGroup Medical propone CGM Authenticator, che permette agli utilizzatori di Wingesfar di essere più efficienti e veloci nelle attività quotidiane.

Come funziona CGM Authenticator

Con i dispositivi Authenticator, inserire le username e password della farmacia diventerà un’operazione semplicissima e soprattutto rapidissima.
Il farmacista, dopo aver contattato la rete commerciale CGM, può ordinare il lettore smart card e tre dispositivi di autenticazione a piacimento.
Il kit CGM Authenticator può essere configurato in base alle esigenze del farmacista. A disposizione ci sono una serie di dispositivi tra cui:

  • • un lettore/configuratore dei dispositivi
    • braccialetti
    • portachiavi
    • tessere
    • yoyo retrattili
    • portabadge

Una volta ricevuto il kit occorre collegare il lettore a un PC e verrà rilevato automaticamente senza richiedere l’intervento dell’utente. Occorre poi associare il dispositivo al login tramite procedura guidata Wingesfar e abbinare gli altri dispositivi ai collaboratori o colleghi.
Da quel momento in poi, basterà avvicinare il dispositivo al lettore e il login sarà automatico. Nella pratica, l’operatore in farmacia avvicinando il proprio dispositivo (portachiavi, watch o card) al lettore sblocca la postazione e accede alla vendita con il proprio utente.
Impostando Wingesfar in modo opportuno, dopo un certo periodo di non inutilizzo la postazione esegue il logout in automatico per garantire i requisiti di privacy e sicurezza. A questo punto per rieffettuare l’accesso sarà necessario soltanto avvicinare il dispositivo al lettore per essere riconosciuti e sbloccare il sistema.

Per saperne di più, guardare un breve VIDEO sulla soluzione ed eventualmente richiedere informazioni CLICCARE QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here