Campagna “Il battito del cuore” in occasione della giornata Internazionale del cuore

0

In occasione della Giornata internazionale del cuore, che si celebra il 29 settembre, Bayer propone la campagna “Il battito del cuore”.

Testimone dell’iniziativa Luca Carboni che, attraverso la forza comunicativa della sua musica, ha deciso di sensibilizzare le persone sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Con lui c’è il coro di pazienti dell’Associazione Alice Italia onlus, che condivide un vissuto di patologie cardiocerebro-vascolari.

Bayer propone la campagna “Il battito del cuore” con testimone dell’iniziativa Luca Carboni
Bayer propone la campagna “Il battito del cuore” con testimone dell’iniziativa Luca Carboni

L’artista ha riproposto, in occasione dell’iniziativa contraddistinta dall’hashtag #ilbattitodelcuore, il suo celebre brano “Il mio cuore fa ciock” in una versione inedita: il ritmo è scandito dal battito del cuore che crea suggestioni intime e pulsanti di vita.

I numeri delle patologie cardiocerebro-vascolari

Ogni anno nel mondo la mortalità per malattie cardiovascolari è di circa 17,5 milioni di persone, ovvero il 31% della mortalità mondiale.

In Italia circa 6 milioni di persone sono a rischio di malattie cardiovascolari, anche se non tutti sanno di esserlo, e queste patologie sono anche le principali cause di mortalità. Secondo i dati Istat, nel 2014 si sono verificati nel nostro Paese complessivamente oltre 220.000 decessi per malattie cardio-cerebrovascolari, come ad esempio infarto ed ictus (circa 96.000 negli uomini e circa 124.000 nelle donne). Inoltre, chi soffre di malattie cardiovascolari può avere conseguenze fisiche importanti, con un’aspettativa di vita ridotta di oltre 7 anni.

Il messaggio sull’importanza della prevenzione

Carboni ha anche ideato e realizzato il logo della campagna: un cuore stilizzato, dai colori caldi. “Quando mi è stato proposto il progetto per sensibilizzare alla prevenzione cardiovascolare, ne ho compreso subito l’importanza e il potenziale impatto sulle persone“, ha affermato il cantante. “Per come intendo io la vita”, ha precisato, “la prevenzione è fondamentale. È importante prendersi cura di sé e rivolgersi al proprio medico di fiducia quando il corpo lancia dei segnali che non riconosciamo”.

Gli altri protagonisti dell’iniziativa

Il coro che si esibisce assieme a Luca Carboni è composto da membri dell’associazione Alice Italia onlus, che hanno vissuto nel loro passato – più o meno recente – l’esperienza di una  importante patologia cardio-cerebrovascolare.

“Siamo stati felici di collaborare a questa iniziativa di sensibilizzazione”, ha commentato Nicoletta Reale, presidente di Alice Italia onlus. “E’ per noi importante far capire che la vita può continuare così come diffondere la conoscenza e la cultura della prevenzione”.

“È una campagna non convenzionale che punta su un linguaggio universale come la musica per parlare al cuore delle persone”, aggiunge Nordio Sandrin, Business Unit Head General Medicine di Bayer. “Al centro dell’iniziativa abbiamo messo il paziente , certi che l’alleanza tra il paziente, correttamente informato sulle tematiche della prevenzione cardiovascolare, e il suo medico possa generare un circolo virtuoso con chiari benefici sulla salute pubblica”.

Partner dell’iniziativa di prevenzione cardiovascolare anche la Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) – guidata dal Presidente Claudio Ferri – che, oltre a sensibilizzare la popolazione al controllo del rischio cardiovascolare, promuove da sempre un sano stile di vita e la corretta aderenza alle terapie prescritte.

Informazioni sulla campagna  sono presenti sul sito ilbattitodelcuore.it e sui canali social dedicati, Facebook e YouTube. L’hashtag ufficiale #ilbattitodelcuore è sostenuto dal profilo Twitter @BayerItalia e dai social di Luca Carboni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here