Al fine di contrastare due fenomeni diffusi tra i ragazzi delle scuole secondarie, è stata avviata nelle farmacie di Palermo e provincia la campagna di sensibilizzazione ‘Stop Sexting and Revenge Porn’. Ideata da Mete Onlus, ha ricevuto il patrocinio di Federfarma Palermo ed è partita, in questa prima fase, nelle scuole siciliane

Nelle farmacie di Palermo e Provincia è stata avviata la campagna di sensibilizzazione “Stop Sexting and Revenge Porn”ideata dall’organizzazione Mete Onlus con il patrocinio di Federfarma Palermo, per creare consapevolezza e contrastare due fenomeni diffusi tra ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Due fenomeni cui prestare attenzione

Sexting e revenge porn sono due fenomeni verso i quali occorre prestare attenzione e creare maggiore consapevolezza tra gli adulti. Il sexting è diffuso soprattutto nelle scuole secondarie di primo grado, con i sex offender che tramite social contattano gli adolescenti per avere immagini a sfondo sessuale in cambio di soldi o regali. Il revenge porn, invece, è più diffuso nelle scuole secondarie di secondo grado e consiste nella pubblicazione senza consenso di contenuti sessualmente espliciti per vendicarsi o minacciare la vittima.

Il ruolo sociale delle farmacie

Le farmacie coinvolte nella campagna espongono una locandina che invita alla consapevolezza circa l’invio di video e foto a sfondo sessuale con l’obiettivo di prevenire ricatti e coinvolgere gli adulti, sovente inconsapevoli e impreparati su questi fenomeni dei quali diventano vittime i loro figli.

«Abbiamo aderito con grande disponibilità alla campagna perché la farmacia è anche luogo dove la conoscenza diretta con un professionista serio e sempre disponibile all’ascolto dei bisogni e delle esigenze, induce il cittadino a vedere questa figura come un amico con il quale confidarsi in sicurezza, senza pregiudizi – ha sottolineato Roberto Tobia, presidente del Pgeu, segretario nazionale Federfarma e presidente di Federfarma Palermo – Per questo abbiamo ritenuto opportuno estendere la campagna di educazione sociale alle farmacie, dando la possibilità a chi resta vittima di questi fenomeni di prendere il numero di telefono per chiedere aiuto e trovare consigli. Il ruolo sociale della farmacia è aperto a qualsiasi iniziativa che valorizzi i diritti e la dignità della persona».

Per info, aiuto e sostegno, è possibile contattare telefonicamente ovvero via e-mail l’Osservatorio nazionale contro Sexting e Revenge Porn: 091/8931071 o info@meteassociazione.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here