Concorso straordinario: pubblicati i primi bandi

1

Poco alla volta il sito nazionale dedicato al concorso straordinario per le nuove farmacie si sta animando.

Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio hanno pubblicato i bandi e reso noto il numero e la collocazione delle nuove sedi. Entro pochi giorni il bando ligure si chiuderà. Sembra proprio che ormai gli aspiranti titolari debbano munirsi di posta elettronica certificata e lanciarsi nella nuova avventura.

Come spesso capita, le procedure si sono avviate con alcuni dubbi ancora non risolti. Una situazione in cui anche gli esperti non riescono a prendere una posizione per timore di essere smentiti da una nota del Ministero. È quindi molto difficile decidere quali siano le strategie migliori da adottare per essere certi di vincere una farmacia.

Per la prima volta è consentito ai farmacisti di partecipare anche in associazione e poiché “l’unione fa la forza” diversi farmacisti si sono lanciati nelle ricerca di soci ben punteggiati. Come essere certi di non incappare in brutte avventure?

La prima grande questione è quella dell’idoneità: la norma non prevede che i concorrenti siano in possesso dell’idoneità, ma cosa succede in caso di vincita soprattutto in caso gestione associata?

“La situazione è tutt’altro che definita – spiega Quintino Lombardo, (studio legale Cavallaro, Duchi & Lombardo, Milano) ed è anche molto difficile esprimersi. Al momento siamo in attesa di una risposta del Ministero e gli esperti abbracciano due tesi: secondo alcuni la farmacia vinta con il concorso straordinario non richiede l’idoneità del titolare o dei soci perché questa non è tra i requisiti del concorso, secondo altri invece l’idoneità alla titolarità è un criterio generale che non può essere derogato. Voglio sottolineare che la partecipazione al concorso straordinario non dà l’idoneità alla titolarità, perché non prevede il superamento di un test e le società per la gestione associata della farmacia possono essere formate solo da farmacisti idonei”.

Non è neanche chiaro come saranno valutati i punteggi delle persone che partecipano in associazione. I bandi pubblicati finora prevedono che in caso di partecipazione al concorso per la gestione associata, la valutazione dei titoli sarà effettuata sommando i punteggi di ciascun candidato fino alla concorrenza del punteggio massimo previsto dal DPCM n. 298/1994 e s.m.i. rispettivamente per ciascuna voce”. Sul bando lombardo sono poi riportati alcuni esempi di calcolo.

Se si partecipa al concorso in associazione la società deve rimanere in vita con gli stessi soci in forma paritaria per un periodo minimo di dieci anni che decorreranno dall’autorizzazione all’apertura e all’esercizio della farmacia da parte dell’autorità amministrativa competente per il territorio. Infatti secondo la norma per un decennio i soci non possono cedere la quota o l’azienda, “fatta salva la premorienza o la sopravvenuta incapacità”.

“Se partecipo in associazione – sottolinea Lombardo – devo essere certo di poter proseguire con la stessa squadra per almeno dieci anni. Allo stato attuale se uno dei soci cambia idea la farmacia è persa. Questo anche per evitare associazioni fittizie fatte con lo scopo di vincere con punteggi elevati che si possono avere unendo i titoli di più persone. Quindi se un socio mi abbandona tecnicamente non posso continuare. Tuttavia l’Autorità non si è ancora espressa”.

Secondo l’avvocato è comunque consigliabile che i soci sottoscrivano un accordo che garantisca la tenuta e la gestione della società per un decennio e abbiano una visione condivisa e comune nei criteri della scelta della sede da gestire.

 

Caterina Lazzarini

 

 

1 COMMENTO

  1. Ritengo sia stata fatta ancora una volta una legge con molta premura… solo per “creare dei posti di lavoro” infischiandosene delle conseguenze che quest’ultima può avere.
    Mio Nonno mi diceva sempre che le società non sono buone neanche tra fratelli, figuriamoci tra amici o semplici conoscenti! Buona fortuna a tutti, che Dio che la mandi buona.
    Luigi Ragusa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here