Farmaci, procedure di prezzi e rimborso: un’analisi Aifa sul triennio 2018-2020

0

Aifa ha condotto un’analisi sulle tempistiche di autorizzazione delle procedure di prezzi e rimborso dei farmaci relativamente al triennio 2018-2020, con l’obiettivo di monitorare e migliorare la qualità del servizio reso

Ai fini di un’ottimizzazione del comparto, l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha svolto un’analisi delle tempistiche impiegate per portare a termine una procedura di rimborsabilità e prezzo di un farmaco. Dalla trasmissione della documentazione delle aziende farmaceutiche, alla verifica amministrativa, al conseguente coinvolgimento delle Commissioni Consultive di Aifa (Commissione Tecnico Scientifica, CTS e Comitato Prezzi e Rimborso, CPR), fino alla chiusura della procedura con la relativa pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del provvedimento di rimborsabilità e prezzo di un farmaco.

farmaci

Farmaci, prezzi e rimborsi

Lo studio ha misurato le tempistiche delle procedure di “Prezzi e Rimborso” tramite un’analisi dei dati estratti dal sistema informatizzato NPR (Negoziazioni Prezzi e Rimborso). È ricorsa all’uso di tre indicatori: il tempo di verifica amministrativa, cioè il numero di giorni che intercorrono dalla presentazione della domanda da parte delle aziende farmaceutiche al completamento della verifica amministrativa; la durata complessiva del procedimento, che misura i tempi necessari al completamento della procedura, e infine il tempo di arrivo in Gazzetta Ufficiale, che corrisponde alla pubblicazione del provvedimento di rimborsabilità e prezzo di un farmaco.
Nel triennio considerato (gennaio 2018-dicembre 2020) sono state oggetto di analisi 2.476 procedure, con una media annua stabile e pari a 825 procedure annue. I farmaci generici rappresentano il 57% del totale delle procedure.

Alcuni dati emersi dall’analisi

Il tempo di verifica amministrativa nel 2018 è stato in media pari a 10 giorni in caso di farmaco generico, 17 in caso di farmaco non generico. I dati hanno subito lievi variazioni nel 2019, con 10 e 13 giorni rispettivamente; nel 2020 si è invece assistito ad una riduzione dei tempi per entrambe le categorie di farmaci, attestatesi a 6 giorni.
La durata complessiva del procedimento nel 2018 è stata in media di 91 giorni per i farmaci generici e 275 in caso di farmaci non generici. Nel 2019, i farmaci generici si sono assetati a 96 giorni, mentre per i non generici il tempo medio è stato di 241 giorni.
Infine, per quanto attiene ai tempi di arrivo in Gazzetta Ufficiale, nel 2018 le tempistiche sono state di 71 giorni in caso di farmaci generici e 78 di farmaci non generici. Nel 2019, il valore è sceso a 58 e 61 giorni rispettivamente.

Un confronto con i principali Paesi europei

Alla luce di un confronto con le tempistiche dei principali Paesi europei, quelle di Aifa possono essere considerate più che soddisfacenti. Infatti, dalla recente indagine EFPIA patients W.A.I.T. Indicator 2020 survey, condotta da Iqvia nell’aprile 2020, sulle tempistiche medie con cui sono resi disponibili ai pazienti i nuovi medicinali in 34 Paesi (di cui 24 Ue e 10 non Ue), l’Italia si posiziona tra i primi Paesi europei in termini di numero di farmaci accessibili ai pazienti, rimborsabilità e tempi in cui gli stessi sono resi disponibili. Inoltre, in termini di disponibilità, l’Italia presenta una media di 418 giorni a fronte dei 504 della media europea. Nel nostro Paese peraltro numerosi sono i farmaci totalmente rimborsati da parte del sistema sanitario nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here