Potenziale antiossidante di fitoestratti per emulsioni anti-aging

0

L’esposizione alle radiazioni ultraviolette (UVR) può essere catalogata come la principale fonte di scottature cutanee; può produrre entità nocive, specie reattive dell’ossigeno (ROS), portando a invecchiamento. La pelle può essere trattata e protetta da tali effetti potenzialmente dannosi utilizzando, tra gli altri preparati, delle emulsioni. Questi possono essere caratterizzati dalla presenza di molecole antiossidanti, che possono determinare un effetto foto-protettivo.

giovane donna al sole

Questo articolo riassume varie preparazioni a base di antiossidanti, in particolare caratterizzate dalla presenza di fitoestratti. Queste formulazioni possono servire come cosmeceutici per proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi UV.

I vegetali studiati per l’uso dermatologico, veicolati mediante emulsioni, includono: Acacia nilotica, Benincasa hispida, Calendula officinalis, Camellia sinensis, Nelumbo nucifera, Capparis decidua, Castanea sativa, Coffea arabica, Crocus sativus, Emblica officinalis Gaertn, Foeniculum vulgare, Hippophae rhamnoides, Lithospermum erythrorhizon, Malus domestica, Matricaria chamomilla L., Moringa oleifera, Morus alba, Ocimum basilicum, Oryza sativa, Polygonum minus, Punica granatum, Silybum marianum, Tagetes erecta Linn., Terminalia chebula, Trigonella foenum-graecum e Vitis vinifera.

Nello studio si osserva che gli effetti anti-invecchiamento valutati per le formulazioni potrebbero essere il risultato di un’azione coordinata di molteplici componenti; in particolare molecole come acidi fenolici e flavonoidi appaiono efficaci contro i danni UVR-indotti; anche se permane la necessità di realizzare studi ulteriori per dimostrare i loro effetti anti-invecchiamento.

Oxid Med Cell Longev. 2015;2015:709628. doi: 10.1155/2015/709628. Epub 2015 Sep 10.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here