Intelligenza artificiale nel retail, un mercato in crescita

0
45

L’intelligenza artificiale s’inserisce a perfezione nel canale della distribuzione al dettaglio. Il canale retail si sta organizzando per affrontare questa novità e sono diversi gli studi che testimoniano come, nel mondo, anche i rivenditori stanno investendo nell’Internet of Things. Oggetti fisici con connettività web, sistemi che semplificano e rafforzano l’esperienza del consumatore, metodi che migliorano la gestione delle scorte e del magazzino sono alcune delle modalità prese in esame per sopravvivere e prosperare nell’era del commercio digitale.

intelligenza artificiale nel retail

Da un rapporto di Research and Markets emerge che il mercato dell’intelligenza artificiale dovrebbe crescere da 993,6 milioni di dollari nel 2017 a 5 miliardi e 34 milioni entro il 2022, nel retail,  con un tasso di crescita annuo composto del 38,3%.

 

Tra i fattori principali che favoriscono  la crescita di questo mercato ci sono la necessità di sorveglianza e di monitoraggio maggiori in un negozio fisico, la crescente consapevolezza e l’applicazione dell’Intelligenza artificiale nell’industria al dettaglio, la ricerca di un’esperienza il più possibile piacevole e che risponda alle aspettative dell’utente. Da un punto di vista prettamente gestionale, poi, non sono da scordare i bisogni di  maggiore produttività, del ritorno sugli investimenti (Roi), della ricerca di efficienza delle scorte e dell’ottimizzazione della supply chain.

L’emergere della tecnologia dell’apprendimento automatico, dell’apprendimento profondo e della tecnologia Natural language processing (Nlp) dovrebbe sviluppare le soluzioni basate sull’Intelligenza artificiale per il commercio al dettaglio e quindi creare opportunità ulteriori per la crescita di questo mercato.

Tuttavia, le questioni relative al quadro di sviluppo, ai modelli, ai meccanismi e ai modelli diversi nell’Intelligenza artificiale, le preoccupazioni per la privacy e l’identità dell’individuo oltre alla mancanza di personale qualificato sono le importanti sfide che attendono il settore.

Intelligenza artificiale per il merchandising

L’applicazione di merchandising predittivo presenta numerosi vantaggi che si traducono in una delle applicazioni con il rating più alto nel settore retail. Quantificare il comportamento dei clienti per prendere decisioni di marketing può servire ad aumentare volumi di vendita e fidelizzazione dei clienti.

Questa applicazione è vantaggiosa sia per il commercio elettronico sia per i negozi per ottimizzare l’acquisto, fornire allocazione e assortimento di prodotti. Pertanto, è la più ricercata delle soluzioni retail di Intelligenza artificiale.

È il Nord America il maggiore contributore nell’adozione e attuazione dell’Intelligenza artificiale nel commercio al dettaglio. La regione, compresi Stati Uniti e Canada, ha mostrato un aumento degli investimenti nel mercato e diversi fornitori si sono evoluti in questa direzione.

Secondo gli estensori del rapporto, le principali aziende che forniscono Intelligenza artificiale nei prodotti e servizi al dettaglio sono Intel, Ibm, Google, Microsoft, Oracle, Nvidia, Sap, Salesforce e Amazon Web Services.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here