Carenza di vitamina D? Reintegrare rapidamente ed efficacemente è possibile con una supplementazione orale ad elevato assorbimento

2

La supplementazione orale di vitamina D ha effetti positivi sulle sintomatologie e sulle conseguenze cliniche associate alla sua carenza. Un’innovativa tecnologia in formato spray garantisce un assorbimento pari al doppio rispetto al formato in capsule

La chiamano la vitamina del sole ma chimicamente il suo nome è colecalciferolo. È la vitamina D, la cui produzione è stimolata per l’80% a livello della pelle dall’esposizione alla luce solare e il cui ruolo per l’organismo umano è basilare, perché consente lo svolgimento di molteplici funzioni: favorisce l’assorbimento di calcio a livello intestinale, regola la crescita e il ciclo vitale delle cellule e favorisce la contrazione dei muscoli.

Va da sé che una carenza di vitamina D ha rilevanti effetti negativi sulla salute. Anzitutto si associa a un indebolimento delle ossa, che si assottigliano e diventano più fragili, aumentando così il rischio di fratture e di cadute; specialmente negli anziani con più di 60 anni e nelle donne in menopausa, già di per sé ad alto rischio di osteoporosi. Per il mantenimento della compattezza e della salute delle ossa e dei denti la vitamina D deve quindi essere presente in adeguate concentrazioni nel sangue, insieme ai fosfati.

La carenza di vitamina D provoca anche una riduzione della forza muscolare e delle prestazioni fisiche nei soggetti con più di 55 anni. Questo perché la vitamina D consente la contrazione dei muscoli e favorisce la forza della contrazione stessa.

Vari fattori possono limitare la sintesi di vitamina D, portando a deficienza/insufficienza della sostanza: una carente esposizione alla luce del sole, l’impiego di creme solari che proteggono dai raggi UV e carenze alimentari (scarso consumo di pesce e tuorlo d’uovo). Una certa influenza la possono avere anche l’età avanzata (per riduzione della sintesi di vitamina D a livello cutaneo) e l’obesità, nonché patologie che comportano un ridotto assorbimento intestinale, come la sindrome da malassorbimento o il morbo di Crohn. A limitare la sintesi della vitamina D può contribuire anche l’inquinamento ambientale, in particolare lo smog fotochimico da ozono e gli ossidi di azoto e zolfo che assorbono i raggi UV.

Per sopperire alle conseguenze cliniche associate al deficit/insufficienza di vitamina D, Nestlé Health Science® ha sviluppato l’integratore Meritene Vita D+ Spray® : un prodotto a base di vitamina D in formato spray orale, il cui utilizzo apporta una supplementazione orale di vitamina D a rapido assorbimento, determinando benefici sulla salute in tutti quei soggetti a rischio o carenti di questa vitamina.

La caratteristica principale di questo spray orale è di contenere vitamina D in forma altamente assorbibile, grazie a un’innovativa tecnologia in nanoemulsione sviluppata per aumentare l’assorbimento e la biodisponibilità delle sostanze liposolubili – cioè solubili nei grassi ma poco solubili nell’ambiente acquoso come quello del tratto digestivo – che garantisce un assorbimento pari al doppio rispetto al formato in capsule.

Le nanoemulsioni rappresentano un veicolo perfetto per potenziare l’assorbimento attraverso la mucosa orale, una zona anatomica ricca di vasi sanguigni e quindi una via utile ad aumentare la biodisponibilità di molte sostanze. L’assorbimento avviene infatti per diffusione passiva, processo la cui efficienza aumenta tanto più quanto più le sostanze da assorbire sono idrosolubili e di piccole dimensioni. E questo è particolarmente importante nella zona sublinguale, dove l’epitelio assorbente è molto sottile.

Il dosaggio di 1-3 spruzzi al giorno in bocca di integratore Meritene Vita D+ Spray® dispensa una quantità di vitamina D conforme alle quantità giornaliere raccomandate per la maggior parte dei Paesi (300-1000 UI), senza superare il limite massimo raccomandato.

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here