Colesterolo e patologie cardiovascolari, tra nutraceutica e prevenzione

0

Per promuovere la prevenzione in ambito cardiovascolare, in occasione della Giornata Mondiale del Cuore, Armolipid, in collaborazione con La Banca delle Visite supporta l’iniziativa “Mettici il Cuore”

Ogni anno, in Italia, quasi una persona su cinque deceduta per problemi cardiovascolari presenta parametri fuori scala di colesterolo. Quello del colesterolo alto, tra le principali cause di disturbo cardiovascolare, è dunque uno dei principali temi di discussione in materia di salute.

Sul tema del colesterolo, gli italiani mostrano di avere un alto grado di consapevolezza, che, tuttavia, non corrisponde a un altrettanto elevato livello di prevenzione. Secondo un’indagine recentemente condotta da Iqvia su un campione di 500 italiani che utilizzano integratori per il colesterolo, l‘82% dei consumatori di integratori soffre di ipercolesterolemia. Tuttavia, solo il 18% dichiara di assumere integratori a scopo preventivo. Ancora, l’84% degli intervistati si dichiara non molto attento a un’alimentazione sana e solo il 35% afferma di praticare attività sportiva con regolarità.

Nel 56% dei casi, è il consumatore stesso a richiedere uno specifico prodotto, dato che mostra una crescente consapevolezza dell’utente. Il 90% degli acquirenti, inoltre, dichiara di ricercare attivamente informazioni sulla salute. Tra le principali “fonti” consultate, oltre al medico di medicina generale e lo specialista, vi è anche il farmacista (92%). La farmacia, inoltre, si conferma essere il principale canale di acquisto per gli integratori (farmacia/parafrmacia: 61%; farmacia online: 18%).

Una strategia preventiva integrata

Come affermato in precedenza, nonostante l’elevato grado di consapevolezza dei cittadini, tanta strada è ancora da compiere in materia di prevenzione. Prevenzione che, in ambito cardiovascolare. assume un ruolo fondamentale. Secondo gli studi condotti da enti certificati come l’American Heart Association (AHA) e l’American College of Cardiology (ACC)1, la prevenzione ha un ruolo fondamentale nel ridurre il rischio di patologie cardiovascolari, agendo su fattori modificabili come stili di vita e alimentazione e includendo nella dieta (nei casi in cui un intervento farmacologico non sia ritenuto idoneo) l’uso di integratori di provata utilità e sicurezza.

Come spiega Matteo Pirro, direttore della Struttura Complessa Medicina Interna (A.O. Perugia), la correzione precoce dell’ipercolesterolemia può rappresentare un’importante strategia di prevenzione. Occorre adottare un nuovo approccio, in cui le diverse azioni preventive non costituiscano eventi separati, ma debbano essere combinate tra loro in una strategia preventiva completa, la cui base è l’azione sullo stile di vita e sulla dieta. All’interno delle linee guida diramate da ESC/EAS per la gestione delle dislipidemie, il ricorso ai nutraceutici per abbassare il più possibile i livelli di colesterolo legato alle lipoproteine a bassa densità (LDL-C) rientra tra le azioni segnalate come “adozione di un corretto stile di vita”.

“Metterci il cuore” per promuovere la prevenzione

In occasione della Giornata Mondiale del Cuore (che si celebre oggi, 29 settembre), Armolipid, in collaborazione con La Banca delle Visite supporta l’iniziativa “Mettici il Cuore”. Prendendo spunto dal concetto di “caffè sospeso” e riadattandolo all’ambito sanitario, lo scopo dell’iniziativa è quello di “raccogliere” delle visite mediche gratuite, che verranno erogate alle persone in difficoltà che non possono permettersi una visita specialistica a pagamento, favorendo dunque la prevenzione in campo cardiovascolare.

A partire dal 1 ottobre 2021, sulla confezione di Armolipid Plus da 60 compresse e sul flyer esplicativo dell’iniziativa l’acquirente troverà un QR Code Mettici il Cuore da scansionare. Caricando sul sito legato all’iniziativa una foto che ritrae un oggetto che si ha a cuore o un oggetto con apposto l’adesivo a forma di cuore presente sulla confezione di Armolipid Plus si potrà donare una visita medica che, grazie alla collaborazione con La Banca delle Visite, verrà erogata ai più bisognosi attraverso una rete di dottori e cliniche. La visita potrà essere regalata anche interagendo con i post social dedicati all’iniziativa: a ogni interazione corrisponderà una visita gratuita. Alle farmacie che aderiranno all’iniziativa verranno forniti materiali di supporto per la comunicazione della campagna.

Ulteriori informazioni sono disponibile sul sito dell’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here