Come sarà il 2020 per il settore farmaceutico?

0

Il rapporto Vantage 2020 Preview indica le previsioni 2020 per il settore farmaceutico, con gli oncologici a dominare il mercato e nuovi prodotti attesi per il trattamento di diverse patologie, tra cui anemia falciforme ed emofilia A

Leggi l’articolo sul sito di NCF Notiziario Chimico Farmaceutico

Nell’ultimo report Vantage 2020 Preview di Evaluate, firmato dagli analisti  Amy Brown ed Edwin Elmhirst, si prospettano in campo farmaceutico un’elevata volatilità dei mercati  e una maggiore riluttanza a investire in grandi operazioni societarie.

2020

Gli oncologici dominano il mercato

L’avvento delle terapie avanzate di ultima generazione ha fatto sì che ben quattro degli otto principali prodotti attesi avere per il 2020 un fatturato maggiore di 1 miliardo rispetto al 2019 di dollari siano nell’area oncologica. Tra questi spicca l’anticorpo anti-PD(L)1 Keytruda di Merck, che gli analisti stimano poter raggiungere un valore di mercato di 13,9 mld $ (+3,29 mld $ vs 2019). La crescita totale del mercato dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 miliardi di dollari, ed essere spinta tra gli altri (oltre che dagli anticorpi anti-PD(L)1) anche da prodotti che contrastano l’interleuchina (tra cui il long selling Revlimid), gli agonisti dei recettori GLP e gli anti-coagulanti orali. In frenata dovrebbero invece risultare i medicinali contro l’epilessia, e l’epatite C, i trattamenti anti-Vegf e quelli contro il tumor necrosis factor (si veda il grafico seguente per maggiori dettagli).

I nuovi arrivi previsti per il 2020

Uno dei prodotti più attesi per il 2020 è il trattamento per l’anemia falciforme Oxbryta di Global Blood Therapeutics, lanciato a fine 2019; ad esso farà compagnia Adakveo di Novartis, in un’area terapeutica che promette molto per gli anni a venire secondo gli analisti di Evaluate. Un altro prodotto molto atteso è il prodotto di coniugazione farmaco-anticorpo trastuzumab deruxtecan contro i recettori Her2 sviluppato da Daiichi Sankyo e Astrazeneca e che dovrebbe essere approvato da Fda entro l’anno. Altri prodotti interessanti, ma ancora in attesa di conferme definitive circa il loro effettivo potenziale sono il trattamento per l’allergia da arachidi di Aimmune e la terapia genica contro l’emofilia A di Biomarin. In campo cardiovascolare, gli analisti segnalano l’acido bempedoico di Esperion e Vascepa (icosapent etile) di Amarin. Il mercato cinese dovrebbe vedere il lancio dell’anticorpo anti-PD(L)1 tislelizumab di Beigene.

Leggi l’articolo sul sito di NCF Notiziario Chimico Farmaceutico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here