Covid-19: riparte in Lombardia la consegna dei farmaci a domicilio

0

Croce Rossa Italiana e Federfarma Lombardia riattivano la consegna dei farmaci a domicilio per i cittadini lombardi over 65, le persone non autosufficienti, chi è sottoposto a quarantena o è risultato positivo al Covid-19

Per fronteggiare la seconda ondata dell’emergenza coronavirus, il Comitato Regionale Lombardia di Croce Rossa Italiana e Federfarma Lombardia uniscono ancora una volta le forze e ripristinano la consegna gratuita a domicilio per alcune categorie di cittadini lombardi, come accaduto durante il primo lockdown.

Il servizio di utilità sociale “CRI Pronto farmaco” – rivolto agli over-65, alle persone non autosufficienti, a chi è sottoposto alla quarantena o è risultato positivo al Covid-19 – è attivo dal 13 novembre al numero telefonico 02.3045.6098, dalle 09.00 alle 19.00, dal lunedì al sabato.

Per usufruire del servizio, è necessario essere in possesso della prescrizione medica (o del codice NRE della ricetta) e del codice fiscale. Due le modalità a disposizione.

Chiamando il numero dedicato, l’utente parlerà con un operatore della Croce Rossa che lo metterà in contatto con la farmacia più vicina, alla quale richiedere i medicinali necessari. Successivamente un volontario CRI si recherà presso il domicilio del paziente, per ritirare l’importo da pagare e consegnargli i farmaci ordinati.

In alternativa, il cittadino potrà chiamare autonomamente la sua farmacia di fiducia: sarà quest’ultima ad attivare il servizio, coordinandosi con la Croce Rossa che recapiterà poi a casa dell’utente i medicinali richiesti.

“Fin dall’inizio di questa emergenza sanitaria, le farmacie sono state in prima linea e hanno fatto il possibile per rispondere ai bisogni della popolazione, erogando direttamente sul territorio tutti i servizi necessari”, dichiara Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia. “Grazie alla rinnovata e fondamentale collaborazione con la Croce Rossa, anche in questa seconda ondata pandemica saremo in grado di assicurare ai cittadini la continuità delle cure, raggiungendo con ‘CRI Pronto Farmaco’ le migliaia di persone oggi in isolamento e limitando ai pazienti più fragili l’esposizione al rischio di contagio”.

“La recrudescenza dell’epidemia”, afferma Sabina Liebschner, Presidente Croce Rossa ItalianaComitato Regionale Lombardia, “ci vede nuovamente impegnati, a fianco delle istituzioni e in collaborazione con le realtà e associazioni del territorio, a contrastare gli effetti del virus e sostenere con ogni mezzo possibile la popolazione, in particolare le persone più fragili. Grazie allo sforzo quotidiano dei nostri Comitati, al coordinamento della nostra Sala Operativa Regionale e in collaborazione con Federfarma, siamo pronti a offrire nuovamente, a chiunque ne abbia bisogno, il servizio di consegna farmaci a domicilio, così importante per garantire a ognuno il diritto alla salute, in un momento delicato come questo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here