Federfarma Lombardia e Regione alleate nello sviluppo di nuovi servizi per migliorare il sistema sociosanitario

0

Nei giorni scorsi si è tenuto a Milano il convegno “Il valore delle farmacie nell’evoluzione del sistema sociosanitario lombardo”. L’evento, organizzato da Federfarma Lombardia, si è svolto con la partecipazione del Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Durante il congresso è stato illustrato lo sviluppo dei progetti che vedono nella sempre più stretta collaborazione tra le farmacie, il Servizio Sanitario Regionale, i medici di Medicina generale, i pediatri e gli specialisti lombardi, lo strumento migliore per ampliare e migliorare i servizi sociosanitari in favore dei cittadini. Ben 2900 sono le farmacie regionali coinvolte in questa strategia che hanno dimostrato l’efficacia della loro funzione sul territorio.

I progetti in fase di sviluppo

Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia, ha spiegato quali sono i progetti in fase di sviluppo per i quali le farmacie lombarde stanno lavorando in sinergia con la Regione: “L’erogazione del primo ciclo di terapia, oggi normalmente fornito direttamente dalle ASST; la distribuzione dei vaccini a medici e pediatri di famiglia; l’applicazione di modelli uniformi per l’erogazione di alimenti speciali ai pazienti nefropatici; l’implementazione e l’aggiornamento del dossier farmaceutico all’interno del Fascicolo sanitario elettronico e la stampa del promemoria”.

Supporto alla cronicità

Luigi Zocchi, Segretario di Federfarma Lombardia, ha aggiunto: “Nell’ambito della riforma sulla presa in carico delle cronicità voluta da Regione Lombardia, le farmacie stanno facendo la propria parte”, ha detto “attraverso il rinnovato accordo, tra Regione e Federfarma Lombardia, in virtù del quale le farmacie aperte al pubblico continueranno a dispensare, per conto della Regione, un numero crescente di farmaci ad alto costo. L’accordo, valido per tutte le farmacie regionali, urbane e rurali, dalle grandi città ai piccoli centri, rafforza il coinvolgimento della farmacia nel percorso di cura dei tanti pazienti che, per la gestione ottimale delle proprie patologie, devono sottoporsi a controlli periodici e assumere regolarmente terapie farmacologiche dal costo spesso elevato”.

Tra i servizi in corso di sviluppo erogati dalle farmacie vi è il supporto ai malati cronici. Esso non si limita alla distribuzione dei farmaci ma comprende anche l’accesso ai vantaggi offerti dalle esenzioni E30 ed E40 tramite autocertificazione. In questo modo, oltre a fornire un aiuto concreto e diretto ai pazienti, si ottiene anche il vantaggio di alleggerire il lavoro delle Aziende Sanitarie.

Le farmacie lombarde collaborano in misura sempre maggiore con le strutture regionali nelle attività di screening di malattie come, ad esempio, il cancro del colon retto, che permette una diagnosi precoce e un intervento tempestivo capace di aumentare notevolmente le possibilità di guarigione. Infine, grazie al recente accordo regionale, circa 400.000 pazienti diabetici hanno potuto ricevere gli strumenti per il controllo glicemico direttamente presso le farmacie.

Annarosa Racca ha così concluso: “Anche oggi le farmacie lombarde, nella consolidata collaborazione con Regione Lombardia, hanno portato proposte per consentire al cittadino l’accesso sempre più facilitato al farmaco e ai servizi offerti dalle farmacie, al fine anche di incrementare la continuità assistenziale fra ospedale e territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here