La nuova farmacia del decreto Monti

0

 

La nuova farmacia del decreto Monti – Guida alla riforma del servizio farmaceutico è un agile e prezioso vademecum che vuole offrire una prima lettura ragionata delle norme riguardanti il servizio farmaceutico e le farmacie, contenute nella recente riforma Monti, cioè nell’art.11 del decreto Legge 24 gennaio 2012, n.1, convertito con modificazioni con la legge 24 marzo 2012, n.27 (in Gazzetta Ufficiale, S.O. n. 53 del 23 marzo 2012).

Il testo, coordinato dall’avvocato Quintino Lombardo, è realizzato con i contributi degli avvocati Francesco Cavallaro, Silvia Cosmo, Claudio Duchi, Valeria Lorenzetti, specializzati in queste tematiche, che come lui hanno maturato una particolare esperienza nel campo della sanità pubblica e privata, delle farmacie, dei farmaci e dei prodotti parafarmaceutici. Si tratta dunque di un libro scritto da avocati, ma che sa parlare di diritto con chiarezza anche a chi giurista non è: innanzitutto ai farmacisti, ai titolari di farmacia e a chi aspira a diventarlo, a tutti coloro che operano nel settore delle farmacie e anche agli studenti delle facoltà di Farmacia e CTF. In dodici capitoli dedicati a singoli temi specifici, il libro illustra puntualmente tutte le novità introdotte dal decreto Monti, il cui obiettivo dichiarato, ricorda Quintino Lombardo, è quello «di potenziare il servizio farmaceutico con una riforma complessiva che stimoli la crescita, creando efficienza attraverso la rimozione di vincoli all’iniziativa imprenditoriale dei farmacisti, nuovi stimoli concorrenziali e più ampio spazio ai meccanismi di mercato». Per raggiungere tale obiettivo, le più rilevanti novità introdotte sono: nuovi parametri demografici determinano l’apertura di un più elevato numero di farmacie; farmacie aggiuntive potranno esser e previste nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti, nelle autostrade, nei centri commerciali; un concorso straordinario consente l’attivazione tempestiva delle stesse; il prezzo di vendita al pubblico di ogni prodotto (compresi i medicinali etici) non a carico del SSN è affidato alla libera determinazione di ciascun titolare di farmacia. La lettura di questo testo può senz’altro aiutare a meglio comprendere l’impatto della riforma Monti sulle farmacie: «pur nei limiti di una riflessione a così breve distanza dall’entrata in vigore della nuova normativa – scrive ancora Quintino Lombardo – questo libro vorrebbe costituire uno strumento utile per orientarsi da subito nelle tante novità di un mondo, anche quello delle farmacie, destinato a caratterizzarsi per un ulteriore e forte cambiamento».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here