Valutazione in vitro e in vivo delle proprietà antiacne della floretina

2

Questo studio ha focalizzato l’attenzione sullo studio della floretina (Phloretin), principio attivo estratto dalla mela, per la valutazione delle proprietà antiacne, concentrando la ricerca sulla determinazione della minima concentrazione inibente (MIC) la crescita di tre noti batteri: Propionibacterium acnes (P. acnes), Propionibacterium granulosum (P. granuloso) e Staphylococcus epidermidis (S. epidermidis).

mele rosse

Gli effetti antinfiammatori sono stati studiati in cellule HaCaT basandosi sulla consapevolezza che il P.acnes è in grado di indurre alcuni mediatori dell’infiammazione, tra cui PGE2 e COX-2, che sono stati cosi valutati tramite test immunoenzimatici ELISA e studi genetici con luciferasi. Lo studio clinico, invece, ha previsto il reclutamento di trenta soggetti sani con acne sui quali è stata eseguita una conta dei comedoni, e una misura delle quantità di sebo e porfirina prima del trattamento e dopo quattro settimane consecutive di trattamento.

La molecola ha mostrato attività antimicrobica contro P. acnes, P. granuloso, S. epidermidis con valori di MIC pari a 0,5, 0,5 e 0,25 mg/ml, rispettivamente, ed è stato, inoltre, osservato che l’attivazione della COX-2 da parte del  P. acnes risultava marcatamente attenuata dal trattamento, con una parallela diminuzione nella produzione di PGE2. Inoltre, dopo un mese di trattamento, gli studi controllati con placebo hanno mostrato condizioni clinicamente e statisticamente significative nella riduzione della conta comedoni e del livello di uscita del sebo.

Infine, nel gruppo di test, dopo il trattamento mensile è stata rilevata la diminuzione di brufoli, punti neri, papule e quantità di sebo e porfirina. In conclusione, questo studio ha rivelato che la floretina è in grado di inibire la crescita dei tre batteri presi in esame, nonché di attenuare l’espressione di COX 2 e PGE2. Gli studi clinici, inoltre, suggeriscono il trattamento con formulazioni contenenti questa sostanza per l’ottenimento di benefici antiacne.

International Journal of  Cosmetic Science- Volume38- Issue1; Pages 85-92 (2016)

Articoli correlati:

Cosa fare se l’antibiotico fallisce nella terapia per l’acne

 

2 Commenti

  1. Buonasera,
    vorrei sapere come è stata somministrata la floretina nei soggetti e a quali dosi.
    Faccio ricerca sull’infiammazione e volevo testarla in vivo,
    grazie,
    cordialemente,
    Professoressa Angela Tesse
    Università di Nantes (Francia)

    • Gentile prof.ssa Tesse,
      hanno somministrato la floretina tramite un crema (emulsione O/A) con %W/W di floretina pari a 0,05, contro placebo.
      Consiglierei comunque la lettura dell’intero articolo per avere maggiori informazioni.
      Chiara Lacapra
      DIFAR – Dipartimento di Farmacia dell’Università di Genova
      Sezione di Chimica del Farmaco e del Prodotto Cosmetico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here