Vittorio Contarina è il nuovo presidente di Federfarma Roma

1

Contarina Vittorio Federfarma Roma«Sono grato a Franco Caprino per il lavoro svolto e per l’impegno profuso in quasi 40 anni», ha detto Vittorio Contarina a Tema Farmacia, «ma ritengo allo stesso tempo che la nostra lista, in grado di raccogliere circa il 70% dei 757 suffragi espressi, abbia intercettato una diffusa voglia di cambiamento e che questo voto coincida anche, se non soprattutto, con un passaggio generazionale».
Intenzione di Contarina, 38enne titolare di Torrevecchia, neo-eletto alla presidenza di Federfarma Roma, è quella di rimettere l’assemblea al centro dei processi decisionali di Assiprofar puntando su un mutamento di impostazione. «Quello che voglio cambiare», ha proseguito Vittorio Contarina, «è soprattutto il metodo. Ci si era forse abituati a una autoreferenzialità del consiglio che giudico eccessiva e a un dialogo talora rarefatto con la cosiddetta base. Alcune scelte sono parse calate dall’alto da un numero ristretto di decisori mentre la mia idea di assemblea è quella di un organismo in tutto e per tutto capace di prendere delle iniziative. Ai soci chiederò quali siano le loro priorità e anche se chiaramente darò loro degli input, vorrei esserne essenzialmente portavoce».
Il coinvolgimento e il senso d’appartenenza sono le assi portanti del nuovo patto di categoria che Reset Assiprofar, questo il nome della lista uscita vincitrice dalla tornata elettorale tenutasi dal 12 al 14 aprile, ha proposto nel suo programma elettorale. Ma la lista si è fatta sentire anche con precise iniziative a tutela dei propri iscritti. Con un esposto al garante per la Comunicazione e il mercato ha protestato contro una campagna pubblicitaria considerata lesiva e orchestrata da una catena di parafarmacie. E per manifestare la sua contrarietà a un più massiccio ingresso della Gdo nella distribuzione dei farmaci ha promosso una raccolta di firme, raccogliendone ben 40 mila in quattro giorni, grazie all’impegno di 250 farmacie della Capitale.
È essenziale anche il colloquio con la cittadinanza cui vanno trasmessi dei messaggi precisi: «I cittadini sono la nostra vera forza», ha argomentato il neo-presidente associativo, «ed essi, come noi, chiedono un servizio e una farmacia che li tuteli come ha sempre fatto in passato».

Roberto Carminati

1 COMMENTO

  1. Dott. Contarina buon giorno,
    non so se è la laurea in economia, ma mi sembra uno dei pochi farmacisti validi al di la della professione. Io sono il padre di una farmacista, sua coetanea, che in società con altre ha acquistato una farmacia nel 2007 a Castiglione di Cervia (RA). Mi piacerebbe confrontarmi con Lei sui problemi della categoria. Mi pare che gli attuali rappresentanti della categoria sia a livello nazionale che provinciale non siano adeguati al “nuovo mondo”.
    Le porgo cordiali saluti e le auguro buon lavoro.
    PS : sono laureato in economia anch’io

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here