«Clicca il Neo»: due studi valutano l’efficacia dell’app che supporta la prevenzione dei tumori cutanei

0

“Clicca il Neo” è il progetto nato per sfruttare le potenzialità della telemedicina nella diagnosi precoce di tumori cutanei, melanoma e non-melanoma, che mette al servizio dei cittadini uno strumento di prima valutazione di facile utilizzo: l’omonima app permette infatti l’invio per una prima valutazione di fotografie di lesioni ritenute sospette. Il progetto è promosso da Ats Bergamo in collaborazione con il Centro Studi GISED e l’USC Dermatologia dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ed è sostenuto economicamente da Fondazione Credito Bergamasco e Fondazione Banca Popolare di Bergamo, con il patrocinio della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Per documentare l’affidabilità del sistema “Clicca il Neo” sono stati avviati due programmi di valutazione.
Il primo programma coinvolge 232 soggetti (il 55% sono donne, l’età media è di 43 anni) che hanno inviato immagini attraverso l’app e che si sono poi sottoposte a una visita dermatologica. Il sistema di valutazione «Clicca il Neo» ha identificato 56 lesioni sospette (24%) che, in 14 casi, sono state confermate nelle successive visite specialistiche, L’accuratezza nella valutazione online delle lesioni identificate dai soggetti rispetto alla visita è stata dell’81%: tutte le lesioni di tipo maligno sono state correttamente identificate come sospette attraverso l’app.

Il secondo studio di validazione è ancora in corso e coinvolge i dipendenti della Ats di Bergamo. Tra ottobre 2016 e marzo 2017 sono stati valutati 461 soggetti volontari (di età media 50 anni, il 61% sono donne). Alla prima visita, in 70 soggetti (15%) sono state individuate una o più lesioni cutanee rilevanti, e per 2 soggetti (0,4%) è stato diagnosticato un possibile melanoma.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here