Cinque consigli per una capigliatura più folta

0

I capelli fini sono solitamente un tratto genetico. Far uscire il meglio dalle proprie radici è tuttavia possibile. Attenzione però: i capelli fini hanno bisogno di cure particolari perché i lavaggi, il pettine, la spazzola e il calore del phon tendono a strapazzarli. Sono inoltre numerose le persone che si affidano ai prodotti sbagliati. Cure troppo pesanti privano i capelli di volume, mentre un’attenzione insufficiente li rende secchi ed elettrici. Per fortuna, oggi ci sono diverse possibilità di notevole efficacia e di grande aiuto.

Le cause all’origine di capelli estremamente sottili

È innanzitutto fondamentale che le persone con capelli fini e tendenti ad assottigliarsi scoprano i motivi all’origine di tale problema. Spesso si tratta per esempio di una carenza di vitamine e oligoelementi importanti per l’organismo, come zinco, vitamina B etc. Anche un’eccessiva cura dei capelli può ripercuotersi negativamente su questi ultimi. Lavaggi troppo frequenti, l’uso del phon, prodotti sbagliati, l’eccessivo ricorso alla piastra e alle tinte e acconciature che mirano a conferire molto volume possono attirare in una spirale che conduce a un continuo assottigliamento del capello. Per chi ne è colpito il problema si trasforma in un vero cruccio. La maggior parte degli interessati si rassegna al fatto che non ci siano speranze di miglioramento e non si prende nemmeno la briga di andare in farmacia o da un dottore. Non c’è motivo, tuttavia, di abbandonare le speranze: sono molte le soluzioni a disposizione!

Analisi personalizzata della struttura capillare

Il primo passo da compiere è quello di eseguire un’analisi dettagliata del cuoio capelluto. È troppo secco? Troppo grasso? Può respirare? È ben irrorato dal sangue? A tal proposito, è utile consultare uno specialista.

Qualche consiglio per la cura dei capelli fini

  • Scegliere accuratamente prodotti delicati e ben tollerati che garantiscano una detersione dolce
  • Non eccedere con la cura e lo styling (anche se le tentazioni sono tante). Lo styling e le cure eccessive chiudono i pori e appesantiscono inutilmente i capelli
  • Non lavare i capelli più di 2-3 volte alla settimana: il contatto troppo frequente con l’acqua fa gonfiare il capello, facendogli perdere la sua naturale tenuta
  • In caso di cuoio capelluto grasso o tendente a divenire rapidamente tale, ricorrere a prodotti sgrassanti
  • Assumere per un determinato periodo un integratore per rinforzare i follicoli e promuovere la crescita. All’occorrenza, consultare a tal proposito un medico (solitamente sono sufficienti all’inizio 3 mesi di cura)

Vincere la sfida di una corretta cura dei capelli fini

In Svizzera cresce la pianta giusta per ogni tipo di capello. Per il caso specifico dei capelli fini è indicata la malva, il cui estratto contiene preziose sostanze mucillaginose e vitamine in grado di conferire subito ai capelli volume, sostanza e lucentezza naturale senza appesantirli.

Per conferire nuova forza vitale ai capelli fini e spenti, Rausch propone tre prodotti specifici, che compongono la Linea Volumizzante alla Malva Rausch: un trio di prodotti che ridona sostanza ai capelli senza far loro perdere morbidezza.

  • Lo Shampoo Volumizzante alla Malva rinforza il capello fin dal primo utilizzo. L’estratto di fiori di tiglio garantisce una detersione particolarmente dolce anche con un impiego quotidiano. Non irrita gli occhi ed è quindi molto ben tollerato anche dai più piccoli.
  • Il Balsamo Volumizzante alla Malva della stessa linea conferisce ai capelli fini e deboli un volume che dura a lungo, accompagnato da una setosa brillantezza. Il prezioso estratto di fiori di malva è qui combinato alle gemme di tiglio, al miglio e alla rhodiola rosea.
  • Lo Spray Volumizzante alla Malva, leggero come una piuma, ha un’efficacia garantita dalla combinazione dei principi attivi malva e miglio. Entrambi i componenti proteggono e rinforzano la struttura del capello dopo il lavaggio. Il pantenolo idrata il capello e lo protegge dal calore del phon.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here