Covid-19: in Lombardia raggiunto l’accordo per il vaccino in farmacia

1

La giunta regionale della Lombardia ha approvato un accordo con Federfarma Lombardia, Assofarm/Conservizi Lombardia e Federazione Regionale Ordini dei Farmacisti per disciplinare la partecipazione delle farmacie alla campagna vaccinale per il Covid-19 

Le farmacie lombarde parteciperanno attivamente alla campagna vaccinale per il Covid-19: lo sancisce l’accordo approvato dalla Giunta regionale lombarda tra Federfarma Lombardia, Assofarm/Conservizi Lombardia e Federazione regionale Ordini dei farmacisti. L’impegno include anche, in via sperimentale, la partecipazione delle farmacie per la chiusura della campagna influenzale 2020-21.

Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia commenta: “La capillarità territoriale delle farmacie e la loro relazione privilegiata con i cittadini le rendono il luogo ideale dove potersi recare per vaccinarsi in comodità e sicurezza. Fin dalla prima ondata pandemica, il ruolo delle farmacie è stato determinante per fornire assistenza e supporto alla popolazione, anche nei momenti più critici“.

Le fa eco il presidente di Federfarma, Marco Cossolo: “Stiamo andando nella direzione giusta, che è quella di mettere a disposizione i nostri presidi per partecipare attivamente alla campagna di profilassi, mediante la somministrazione diretta dei vaccini. Del resto è quello che avviene già in Europa, dove Paesi come la Francia e il Regno Unito effettuano le vaccinazioni in farmacia già da anni”.

Soddisfazione anche per Andrea Mandelli, Presidente della FOFI e della Federazione lombarda: “Questo accordo è un fatto importante per la tutela della salute dei cittadini, che pone la Regione al passo con quanto previsto dai paesi leader dell’Europa, e che riconosce anche il grande lavoro svolto dai farmacisti di comunità a fianco del Sistema sanitario regionale nell’affrontare la pandemia”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here