Federfarma e Fofi augurano buon lavoro al nuovo ministro della Salute

0

Alla guida del ministero della Salute del secondo Governo Conte c’è Roberto Speranza, onorevole esponente di LeU. Federfarma e Fofi augurano buon lavoro al neoministro

Dopo la nomina del nuovo Governo e l’assegnazione del ministero della Salute a Roberto Speranza, le associazioni di rappresentanza dei farmacisti si sono espresse augurando buon lavoro al neo-ministro e cogliendo l’occasione per ribadire la necessità di risolvere le questioni aperte che riguardano il settore della farmacia.

Speranza è laureato in Scienze Politiche, ha un Dottorato in Storia dell’Europa Mediterranea e alle spalle una carriera politica iniziata nella sua città di origine, Potenza, come consigliere comunale. Alle politiche del 2018, è stato eletto alla  Camera dei deputati nelle file di LeU.

speranza ministro
Roberto Speranza alla cerimonia di Giuramento del Governo Conte il 5 settembre 2019 (fonte:  www.quirinale.it)

Federfarma, attraverso una nota a firma del presidente Marco Cossolo, che non manca di ringraziare il ministro uscente Giulia Grillo, “per il lavoro svolto con competenza e passione”, si dichiara pronta al dialogo e al confronto costruttivo in rappresentanza delle farmacie italiane. Queste le parole di Cossolo: “Al neoministro della Salute Roberto Speranza le mie più vive congratulazioni e auguri di buon lavoro. Le sfide da affrontare per salvaguardare la sostenibilità e l’efficienza del Servizio sanitario nazionale, da una parte, e il ruolo svolto dalle farmacie sul territorio, dall’altra, sono molte: dal rinnovo della Convenzione – che deve essere portato a compimento, dopo quasi 20 anni di attesa – all’attivazione della Farmacia dei Servizi; dalla riforma della remunerazione delle farmacie, alla governance del servizio farmaceutico, alla gestione dei pazienti cronici“.

Fofi ha emanato un comunicato nel quale il presidente Andrea Mandelli augura buon lavoro al nuovo ministro della Salute e offre la massima collaborazione e l’impegno a sostenere “il processo di ammodernamento della governance sanitaria necessario per garantire i valori di  universalità, solidarietà ed equità, che sono anche le cifre distintive della nostra democrazia e principi di coesione sociale”. Anche la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani ringrazia il ministro uscente Giulia Grillo “per l’impegno profuso con dedizione e competenza”.

Gli auguri al neoministro sono stati espressi anche dal presidente dell’Associazione Distributori Farmaceutici: “Confidiamo che la spesa farmaceutica – che per tanti cittadini, specialmente anziani, rappresenta il welfare giornaliero – e le dinamiche interne alla filiera di distribuzione vengano governate con obiettività e competenza dal neo-Ministro Speranza”, ha dichiarato Alessandro Morra, presidente Adf.

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here