La scheda di fitovigilanza

0

Scaricabile dal sito www.epicentro.iss.it, il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica, a cura del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute dell’ ISS, e da altri siti istituzionali (AIFA ecc.), la scheda di segnalazione di reazioni avverse è composta da tre parti, similmente a quella di farmacovigilanza, che riportano le informazioni su:

  • paziente: età, sesso, etnia, gravidanza, tipo di reazione/diagnosi, terapia, gravità della reazione, esiti;
  • prodotto: descrizione dell’etichetta, tipologia di prodotto, produttore, posologia, modalità e tempi di assunzione, altri prodotti o medicinali assunti;
  • segnalatore: qualifica, dati del segnalatore, data di compilazione e firma.

La scheda così compilata dev’essere inviata all’ISS, direttamente mediante il n° di fax 0649904248, oppure indirettamente attraverso il servizio farmaceutico delle ASL, come per la farmacovigilanza.

Le cause più comuni di segnalazione di reazione avversa sono: reazioni tossiche dirette. Cattivo utilizzo del prodotto, uso improprio, errori di posologia. Problemi di qualità, relativi alla materia prima o al metodo di preparazione. Composizione irrazionale, bizzarra, o con numerose erbe. Contaminazioni di varia natura (farmaci, microbi, metalli pesanti) fino a vere e proprie frodi. Uso di specie medicinali non correttamente identificate e classificate. Consigli o prescrizioni inappropriate. Assenza di controllo clinico. Interazioni tra erbe, e più spesso tra erbe e farmaci.

Fabio Firenzuoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here