L’olio di camomilla riduce l’uso di analgesici in caso di artrosi del ginocchio

0

L’osteoartrite del ginocchio provoca dolore, dipendenza fisica e ridotta mobilità negli anziani ed è spesso trattata con analgesici; tuttavia, gli effetti collaterali associati con questi farmaci possono limitarne l’uso. Nella medicina tradizionale dell’Iran, l’olio di camomilla (Matricaria recutita, Asteraceae) è usato per i suoi effetti terapeutici ed è prescritto spesso per i dolori articolari.

camomilla, Matricaria recutita

Per verificare queste proprietà, e in particolare efficacia e sicurezza dell’olio di camomilla a uso topico nel trattamento della gonartrosi, un gruppo di ricercatori dell’università di Shiraz ha condotto uno studio randomizzato in cieco controllato con placebo a 3 bracci. Un braccio dello studio ha applicato in loco fiori essiccati di camomilla bolliti in acqua (3,6 L) combinati con olio di sesamo (Sesamum indicum) e ulteriormente concentrati mediante vaporizzazione, il braccio placebo ha utilizzato paraffina farmaceutica e il terzo braccio ha applicato diclofenac gel 1% (antinfiammatorio non steroideo). Hanno partecipato alla ricerca 99 persone di sesso maschile e femminile di età compresa tra 38 e 65 anni, affette da gonartrosi secondo i criteri dell’American College of Rheumatology, e assegnate in modo casuale a uno dei 3 bracci di trattamento. Ventotto pazienti per ogni gruppo hanno completato lo studio.

Tutti hanno applicato il preparato prescritto 3 volte al giorno per 3 settimane; durante questo periodo potevano assumere, se necessario, delle compresse di paracetamolo (500 mg).

Misure di outcome dello studio erano l’assunzione di paracetamolo e il punteggio sul questionario auto-somministrato WOMAC (Western Ontario and McMaster Universities Osteoarthritis), che valuta con una scala da 0 a 4 il dolore, la funzionalità fisica e la rigidità articolare.

Alla fine del periodo di osservazione si è visto che il numero di compresse di paracetamolo usate dai pazienti era significativamente più basso nel gruppo camomilla (21,00 ± 10,35) rispetto al gruppo diclofenac (28,14 ± 4,90) e al gruppo placebo (27,46 ± 7,10). Gli autori hanno suggerito che i composti polifenolici di camomilla hanno effetti antinfiammatori e questo può spiegare il minor uso di analgesici. I parametri valutati nel questionario WOMAC hanno evidenziato miglioramenti simili nel gruppo diclofenac e in quello olio di camomilla; occorre però considerare che quest’ultimo ha un costo inferiore ed è correlato a un minor uso di farmaci. L’olio di camomilla è stato ben tollerato dai pazienti e non sono stati segnalati effetti collaterali.

Gli autori rilevano, infine, che, avendo usato olio di sesamo (che ha proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e analgesiche) come veicolo per i componenti attivi della camomilla, questi risultati non si possono attribuire esclusivamente alla camomilla.

La conclusione è che l’applicazione di una formulazione a base di olio di camomilla contribuisce a ridurre l’assunzione di analgesici nei soggetti con gonartrosi.

Mariella Di Stefano

Fonte: Shoara R, Hashempur MH, Ashraf A, Salehi A, Dehshahri S, Habibagahi Z. Efficacy and safety of topical Matricaria chamomilla L. (chamomile) oil for knee osteoarthritis: a randomized controlled clinical trial. Complement Ther Clin Pract. 2015;21(3):181-187.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here