Manuale delle preparazioni cosmetiche e dermatologiche

2

Con il Manuale delle preparazioni cosmetiche e dermatologiche, scritto con Massimiliano Cecchi e uscito proprio in concomitanza con l’entrata in vigore nel luglio scorso del nuovo regolamento CE n.1223 del 2009 che disciplina la materia, Franco Bettiol completa idealmente la sua trilogia di manualistica sulle preparazioni, avviata nel 1994 con il Manuale delle preparazioni galeniche, giunto alla terza edizione, e proseguita nel 2009 con il Manuale delle preparazioni erboristiche, di cui è coautore Franco Vincieri. “Con questo manuale, destinato ai farmacisti, agli erboristi e altri professionisti della salute che intendono intraprendere o approfondire l’attività di produzione su scala ridotta di cosmetici e preparati dermatologici, andiamo a coprire un ambito che era rimasto fuori dai due precedenti, quello appunto delle preparazioni per uso topico e cosmetico, rispondendo così a un’esigenza sempre più sentita dagli stessi operatori”, specifica l’autore.
Negli ultimi anni il settore dermocosmetico ha goduto di una notevole crescita in farmacia, così come negli altri esercizi commerciali dell’area salutistica. Attualmente il mercato totale dei cosmetici e dei prodotti per l’igiene sfiora complessivamente i 10 miliardi di euro in Italia.
L’attenzione verso le esigenze del consumatore, la sicurezza d’uso e l’efficacia dei prodotti per la salute sono fattori che coinvolgono anche i prodotti per uso topico. Da questa maggiore attenzione scaturisce spesso la necessità di personalizzare le formulazioni, quindi di sviluppare cosmetici funzionali e preparati dermatologici non reperibili in commercio.
Franco Bettiol, laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, è docente al master 2° livello Galenica tradizionale e clinica presso l’Università di Urbino e al Corso di perfezionamento in preparazioni galeniche fitoterapiche presso l’Università di Siena. Massimiliano Cecchi, laureato in farmacia, specializzato in preformulazione e sviluppo galenico, è docente presso varie sedi universitarie italiane.

2 Commenti

  1. Il manuale è molto interessante. Vorrei sapere se posso procurarmelo in libreria o a chi devo rivolgermi (Tecniche nuove?). Se lo avessi a disposizione saprei farne buon uso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here