Riniti stagionali: come contrastare rossore e prurito

0

Crema specifica, make-up correttivo e consigli dietetici sono gli interventi d’emergenza che il farmacista può suggerire per le riniti stagionali

In primavera con il risveglio della natura iniziano a circolare i primi pollini. Starnuti ripetuti, naso che cola, lacrimazione accentuata… e la pelle? Si arrossa e inizia un intenso prurito a causa dell’istamina liberata nel sangue in risposta al polline, l’allergene, il quale innesca una reazione immunitaria e infiammatoria. Ed è proprio l’istamina liberata a provocare la dilatazione dei vasi sanguigni e quindi maggior afflusso di sangue a livello dell’epidermide del naso con conseguente arrossamento (rubor), stravaso di liquidi (edema) e prurito.

riniti
Certi alimenti possono peggiorare il prurito perché contengono istamina o salicilati: durante la fase acuta è meglio evitarli

Camouflage per il rossore

Oltre alla crema cosmetica specifica per alleviare il prurito causato da riniti allergiche il farmacista può consigliare un make-up correttivo. Il suggerimento può essere particolarmente utile per mascherare il rossore talvolta molto evidente nella zona del naso. Dopo l’applicazione della crema cosmetica specifica, trascorsi circa 10 minuti, si procede con l’applicazione di un correttore verde, che si stende sulle zone arrossate: ai lati del naso, sul naso, sulle guance, sotto le narici. La formulazione preferibile è in crema, per facilitarne la stesura. Molti prodotti hanno dei pennellini incorporati, altri sono in stick prelevabili con un pennello o si stendono direttamente con il polpastrello sulla pelle. Dopo si applica il fondotinta per uniformare l’incarnato e alla fine si procede con la cipria per fissare il make-up.

Il consiglio del farmacista

Un accorgimento che può fare la differenza è il lavaggio quotidiano del naso con soluzioni ipertoniche saline per decongestionare le mucose e allontanare gli allergeni. Per tenere il naso ben idratato si consiglia di abbinare sempre un olio o una pomata balsamica. Eventualmente esistono anche dispositivi in gomma da applicare nelle narici per impedire agli allergeni di penetrare nel naso. Un consiglio da non sottovalutare è quello di effettuare un’accurata pulizia degli strumenti per il make-up: pennelli e spugnette possono diventare, infatti, dei veri e propri terreni di coltura per microbi e muffe. Anche per questo è necessario lavarli dopo ogni utilizzo con acqua e sapone neutro e soprattutto asciugarli bene, eventualmente con il phon, per mantenere il benessere della pelle. Il farmacista consiglierà, infine, di rispettare le scadenze dei cosmetici, verificando in etichetta la presenza di una scadenza o del PAO (Period After Opening), ovvero della durata minima del prodotto dopo l’apertura, al di là del quale il cosmetico va gettato e sostituito con uno nuovo.

Attenzione all’alimentazione

Infine, è utile ricordare che alcuni alimenti sono particolarmente ricchi di istamina o saliciati: per evitare l’acuirsi di prurito e rossore, è buona norma evitarli durante le fasi allergiche più acute. Nel dettaglio, per contrastare  gli effetti delle riniti, bisognerebbe non consumare:

  • Cibi ricchi di istamina (fermentati o stagionati): Birra, Vino rosso, Aceto di vino, Ketchup, Alcol, Champagne, Carne conservata e insaccati, Crostacei, Crauti, Fragole, Melanzane, Pomodori, Cioccolato, Albume, Frutta secca
  • Cibi ricchi di salicilati: Frutti rossi (mirtilli, more, ribes, lamponi, fragole), Arance, Uva passa, Albicocche, Miele, Datteri, Mandorle, Arachidi, Peperoni, Zucchine

 

Leggi anche:

Allergie stagionali e farmacia: come prepararsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here