Celiachia: i numeri aggiornati in Italia

0

Il ministero della Salute ha recentemente presentato l’annuale relazione al parlamento, con i dati relativi ai malati di celiachia nell’anno 2018. Con circa 7600 diagnosi in più rispetto all’anno precedente, i celiaci in Italia sono diventati quasi 215mila

Sono 214.239 i soggetti celiaci registrati in Italia nel 2018, di cui 150.919 femmine e 63.320 maschi. Si tratta del dato che emerge dall’annuale Relazione al Parlamento sulla Celiachia (anno 2018) presentata lo scorso gennaio e realizzata dalla Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione del ministero della Salute.

La celiachia è un’infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall’ingestione di glutine, complesso proteico tipico di alcuni cereali come grano, orzo e segale

Si evince dunque che i due terzi della popolazione celiaca sia di sesso femminile. Le cause alla base di questa distribuzione legata al genere potrebbero essere diverse, come spiegato all’interno della relazione: secondo alcuni studiosi un sistema immunitario più reattivo e “aggressivo” contro le infezioni come quello che caratterizza le donne può andare più facilmente incontro a “regolazioni” sbagliate, con una conseguente eccessiva attivazione che nel tempo porterebbe allo sviluppo delle malattie autoimmuni tra cui la celiachia. Per quanto riguarda invece la distribuzione per età, analizzando i dati dal punto di vista anagrafico si desume che la fascia d’età in cui si registra il maggior numero di celiaci (se si prende in considerazione il triennio 2016-2018) è quella compresa tra i 19 e i 40 anni.

Distribuzione regionale e andamento nuove diagnosi

Se si guarda alla distribuzione regionale, si può notare come le Regioni italiane in cui si registra un maggior numero di celiaci sono Lombardia (38.420), Lazio (21.020), Campania (20.735), Emilia Romagna (17.999). I numeri più bassi si registrano invece in Valle d’Aosta (558) e Molise (999). Prendendo tuttavia in considerazione la percentuale dei celiaci rapportata a tutta la popolazione residente nelle singole realtà regionale, risulta che le Regioni con la percentuale di celiachia maggiore in rapporto alla loro popolazione sono la Toscana e la Provincia Autonoma di Trento con lo 0,45%, seguite da Sardegna e Valle D’Aosta con lo 0,44%.

Per quanto riguarda invece il trend delle diagnosi, si evidenzia un costante incremento in tutte le regioni, con una media di 8mila nuove diagnosi all’anno se si analizza l’andamento del triennio 2016-2018. Nel 2018 le nuove diagnosi sono state 7.678, tendenzialmente in ribasso rispetto a quelle formulate nell’anno precedente. L’incremento maggiore è stato registrato in Lombardia (+ 1.891), Emilia Romagna (+ 1.234) e Piemonte (+ 1.233). Infine, la Relazione sottolinea come nel 2018 il Ssn, sulle base dei dati perventui e delle stime fatte, abbia speso circa 250 milioni di euro a supporto della dieta senza glutine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here