Da Federfarma aggiornamenti sulla trasmissione telematica dei corrispettivi

0

Da Federfarma due aggiornamenti sulla questione della trasmissione telematica dei corrispettivi: l’approvazione di un emendamento che prevede una moratoria delle sanzioni che sarebbero dovute entrare in vigore dal 1° luglio e la messa on line del marketplace per l’acquisto, a prezzi concorrenziali, dei nuovi registratori telematici

Da Federfarma arrivano aggiornamenti sulla questione relativa all’entrata in vigore  dell’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi.

farmacia futuro

Approvato l’emendamento sullo slittamento

Il primo riguarda l’approvazione, nell’ambito del Decreto Crescita, di un emendamento che prevede una moratoria delle sanzioni,  della durata di sei mesi, per le attività con fatturato superiore ai 400mila euro, che sarebbero dovute entrare in vigore dal 1° luglio di quest’anno. Roberto Tobia, segretario di Federfarma, sottolinea l’importanza di questo risultato, ottenuto a suo avviso grazie al dialogo costante che la Federazione ha tenuto con la parte pubblica.

Roberto Tobia
Roberto Tobia, segretario di Federfarma

L’ultima tappa di questo dialogo si è tenuta lo scorso 10 giugno, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, dove Federfarma e Promofarma hanno incontrato i rappresentanti della Ragioneria Generale dello Stato (RGS),  dell’Agenzia delle Entrate (AdE), di Sogei, Assofarm e Comufficio, l’associazione di categoria che rappresenta le aziende produttrici, importatrici e distributrici dei prodotti e servizi per l’Ict (Registratori Telematici). In questa sede Federfarma aveva ribadito la richiesta di differimento del termine del 1° luglio per l’entrata in vigore della normativa sull’invio dei corrispettivi, in relazione al mancato perfezionamento della normativa di attuazione. La normativa in questione, infatti, avrebbe dato alle farmacie interessate la possibilità di ottemperare all’obbligo con modalità alternativa rispetto alla dotazione del Registratore Telematico (RT), apparecchiatura ancora di difficile reperimento sul mercato a poche settimane dall’entrata in vigore del nuovo obbligo. La Ragioneria Generale dello Stato e  l’Agenzia delle Entrate avevano confermato che il previsto decreto contenente le specifiche tecniche dei tracciati e la cadenza temporale degli invii al Sistema TS, non avrebbe visto la luce in tempo utile e che, quindi, anche le farmacie, dal 1° luglio, avrebbero dovuto dotarsi di un Registratore Telematico attraverso il quale ottemperare all’obbligo di inviare il dato relativo al totale dei corrispettivi giornalieri, suddivisi per le diverse aliquote Iva.

Disponibile il marketplace di Federfarma

Il secondo aggiornamento reso noto da Federfarma riguarda la possibilità, dal 19 giugno,   attraverso il link di Promofarma nel sito www.federfarma.it, di accedere al marketplace di Federfarma per l’acquisto dei RT. “In questo modo, per tutte le farmacie italiane che vorranno aderire, si potranno acquistare, a prezzi concorrenziali, i nuovi registratori telematici; nonché aderire all’installazione, a prezzi concordati, e alla manutenzione annuale”, precisa Tobia.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here