La pratica a favore delle facoltà cognitive unisce ginnastica e mente

0
565

“Ginnastica-Mente-Insieme” è la nuova pratica a favore delle facoltà cognitive, a firma di Assomensana, nell’ambito della Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale (Spim), dal 17 al 22 settembre, in 200 città italiane.

ginnastica mente insieme pratica per le facoltà cognitive

Gli ideatori le hanno definite “camminate della salute” e sono a beneficio del “muscolo” cervello. Uno specialista accompagna i partecipanti all’iniziativa durante passeggiate di un’ora e mezza per raggiungere socializzazione, ginnastica fisica e psichica. Queste attività  rientrano nel programma della Spim, organizzata da Assomensana. Così “Ginnastica-Mente-Insieme” va a completare l’11ª edizione dell’iniziativa dei neuropsicologi, che si svolgerà dal 17 al 22 settembre, in 200 città, coinvolgendo 350 specialisti in ogni regione italiana.

Previa prenotazione, in questa settimana di inizio autunno sarà possibile ottenere la consulenza di un esperto per il avere il proprio profilo mentale e fare delle camminate collettive, progettate dai neuropsicologi per potenziare le capacità della mente. Sia al termine del colloquio individuale sia nel corso delle passeggiate di gruppo, gli specialisti spiegheranno agli interessati le strategie e gli stili di vita più utili per mantenere il cervello in forma a tutte le età.

Il binomio Spim & Ginnastica-Mente-Insieme costituisce uno strumento originale e valido per l”allenamento del cervello”, come conferma il professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente dell’Associazione no profit e neuropsicologo: «Grazie alla “joint venture” con Privatassistenza, sponsor della Spim, quest’anno siamo in grado di proporre al pubblico un ulteriore metodo per incentivare le facoltà intellettive, che affianca la Ginnastica Mentale, messa a punto da Assomensana e che consiste in semplici e divertenti esercizi, alla portata di tutti. Nello specifico, “Ginnastica-Mente-Insieme” prevede tre moduli alternati di ginnastica fisica dolce, Ginnastica Mentale e conversazione tra i partecipanti e  rafforza le nostre raccomandazioni di sempre, riguardo all’esigenza di combattere la sedentarietà e di seguire un’alimentazione equilibrata e varia, per di farsi del bene, in particolare nell’area mentale».

Oltre all’attività fisica guidata, durante la Spim, si potrà partecipare alla visita professionale, per ottenere il proprio check-up della mente, una valutazione dello stato intellettivo. In pratica, nelle sedi stabilite, qualunque persona, senza limiti di età o di livello culturale, verrà sottoposta, in circa 45 minuti, a particolari test, che servono per stabilire le abilità mentali, come la concentrazione e la memoria. I risultati ottenuti permetteranno allo specialista di delineare il profilo neuropsicologico dell’interessato e di riscontrare  i punti deboli da correggere con interventi su misura, tra cui l’esercizio fisico come quello formulato da Ginnastica-Mente-Insieme.

A proposito, il professor Iannoccari ricorda che «la mancanza di movimento è uno dei fattori più importanti nell’insorgenza di molte patologie moderne, dal diabete alle cardiopatie. Al contrario, alcuni studi ritengono l’attività fisica abbinata alle relazioni sociali un fattore protettivo e preventivo nei confronti del declino cognitivo, del  rischio di mortalità e della comparsa di diverse malattie. Perciò Assomensana ha pensato di inserire Ginnastica-Mente-Insieme nel programma della Spim in quanto prevede una modalità di cammino che permette anche di ampliare e rinsaldare il tessuto relazionale dei soggetti. Secondo noi, più ci si sente inclusi in una rete di rapporti umani e integrati in un gruppo, tanto più ne beneficerà la salute, anche mentale».

Per informazioni: Segreteria-Organizzativa:  segreteria@assomensana.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here